Parere su un caso clinico

18 marzo 2005

Parere su un caso clinico




07 marzo 2005

Parere su un caso clinico

Avrei bisogno di un parere su un caso clinico. Un uomo di 32 anni con precedente di disturbo di conversione con sintomo motorio (paralisi braccio destro), risolto, presenta a distanza di alcuni anni, un disturbo di attacchi di panico con agorafobia. Dalla storia personale risulta un'alta conflittualità con la figura paterna, con ambivalenza affettiva (presumibile causa della sintomatologia iniziale). Secondo lei come potrebbero essere collegati i due disturbi e quale orientamento terapeutico sarebbe preferibile. Distinti saluti.

Risposta del 18 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Dai sintomi descritti sembra che la terapia indicata sia di tipo analitico. Potrebbe essere una psicoanalisi vera e propria, ma potrebbe essere anche una psicoterapia analitica. L'importante a mio avviso che si lavori sul transfert, quindi escluderei le terapie cognitivo comportamentiste. Ovviamente andrebbe valutato il caso direttamente per poter esprimere un parere più circostanziato.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)



Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Mente e cervello
15 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Mente e cervello
05 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello
Mente e cervello
24 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello