Parto naturale dopo un cesareo (forse immotivato)

21 giugno 2005

Parto naturale dopo un cesareo (forse immotivato)




16 giugno 2005

Parto naturale dopo un cesareo (forse immotivato)

gentile dottore, avrei bisogno di un colsulto per me di estrema importanza. Circa due anni fa ho subito un taglio cesareo sulla cui necessità continuo ad avere dei dubbi, in quanto è vero che era l'ultimo giorno della 42° settimana, è vero che ero stata stimolata e che in seguito a tale stimolazione erano partite le contrazioni (12 ore) senza produrre effetti significativi sulla dilatazione (appena un centimentro). . è vero che dopo una intera notte di contrazioni ravvicinate il tutto si era risolto in una bolla di sapone. . . . Però il dubbio che si potesse fare ancora qualcosa prima di ricorrere al cesareo, mi rimane e mi rimarrà per sempre. ma questa è un'altra storia e la domanda è un'altra. . . . E' vero che una ipotetica prossima gravidanza debba necessariamente seguire le sorti della prima? Sono davvero molto confusa al riguardo, in quanto i medici con cui ho parlato mi hanno tutti consigliato di programmare il cesareo, d'altro canto so che ci sono ospedali che incoraggiano il parto naturale anche dopo un cesareo. . . . . . . vi sarei infinatamente grata se mi potesse fornire ulteriori delucidazioni al riguardo. . . vi ringrazio anticipatamente . . . . . . . . . . . . . . ah. . Dimenticavo. . . Forse è rilevante conoscere l'età. . Ho 33 anni

Risposta del 21 giugno 2005

Risposta a cura di:
Dott. SALVATORE DI GRAZIA


Non esiste prova scientifica che un parto spontaneo dopo un taglio cesareo sia eccessivamente rischioso. I suoi medici comunque le hanno dato un consiglio basato sul buon senso e sulla prudenza. Seppur bassissimo, esiste un rischio per la donna che vuole partorire spontaneamente dopo aver subito un cesareo, visto che credo nè lei, nè i suoi medici siete disposti a rischiare (seppur molto poco) il consiglio di ripetere il cesareo è perlomeno comprensibile. Sarà comunque il suo ginecologo in accordo con lei e considerando le condizioni della gravidanza, a decidere cosa sarà meglio fare. . .
Saluti.

Dott. Salvatore Di Grazia
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
CATANIA (CT)

Ultime risposte di Salute femminile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube