Paura di predere aereo

08 novembre 2014

Paura di predere aereo


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


04 novembre 2014

Paura di predere aereo

gentile dottore non prendo un aereo da 14anni il pensiero di prenderlo anche se vorrei tanto prenderlo per conoscere e raggiungere nuove destinazioni, mi crea una agitazione che mi blocca. premetto non ho paura che l'aereo cada ma solo del chiuso di non potere scendere al bisogno e inoltre mi darebbe fastidio che gli altri potrebbero accorgersi del mio stato agitato anche se non è detto che poi lo sia effettivamente agitato. le chiedo se posso vincere questa mia specifica fobia con un ansiolitico al bisogno e nel caso quale ansiolitico e formulazione tenga presente che già alcuni giorni prima inizio ad avere un ansia anticipatoria.
grazie della risposta che mi darà e premetto che qualsiasi indicazione terapeutica mi darà la vaglierà e farò prescrivere dal mio medico.

Risposta del 08 novembre 2014

Risposta a cura di:
Dott. MARCO PAOLEMILI


La soluzione migliore, dato il pensiero che ha identificato farla stare male ("non potere scendere al bisogno e inoltre mi darebbe fastidio che gli altri potrebbero accorgersi del mio stato agitato" ), sarebbe più indicata una psicoterapia. Nel caso voglia assumere un ansiolitico, su questo sito, come in tutti i siti internet medici, non è possibile fornire delle prescrizioni. Prima di farlo è necessario avere un colloquio con il paziente. Il medico deve essere sicuro della diagnosi e delle interazioni possibili del farmaco.

Dott. Marco Paolemili
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Ricercatore
Psicoterapia
Specialista in Psichiatria
Roma (RM)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Alzheimer: le farmacie amiche delle persone con demenza
Mente e cervello
12 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer: le farmacie amiche delle persone con demenza
Farmaco anti-Alzheimer, intervista a Luca Pani
Mente e cervello
11 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Farmaco anti-Alzheimer, intervista a Luca Pani