Penetrazione dolorosa

08 aprile 2006

Penetrazione dolorosa




05 aprile 2006

Penetrazione dolorosa

DA CIRCA UN ANNO MIO MARITO PROVA DOLORE DURANTE LA PENETRAZIONE.
IL PROBLEMA E' CHE LA PELLE DEL PENE E' DIVENTATA TALMENTE FRAGILE CHE, A SEGUITO DEL RAPPORTO, SI ROMPE FINO A SANGUINARE.
DA PARTE MIA CREDO DI AVERE UNA SUFFICIENTE LUBRIFICAZIONE E COMUNQUE HO PROVATO ANCHE AD USARE LUBRIFICANTI ACQUISTATI IN FARMACIA, MA IL PROBLEMA CONTINUA A SUSSISTERE: AL TERMINE DEL RAPPORTO (PERALTRO NORMALE E SENZA USO DI ALCUN MEZZO CONTRACCETTIVO, PERCHE' STIAMO CERCANDO UNA GRAVIDANZA) IL PENE RISULTA ARROSSATO E UN PO' SPELLATO IN UNO O PIU' PUNTI CON CONSEGUENTE DOLORE.
E' OVVIO CHE PERTANTO, PRIMA DI AVERE UN NUOVO RAPPORTO, DEVONO PASSARE DIECI O QUINDICI GIORNI.
PUO' IMMAGINARSI LA NOSTRA Ansia VISTO CHE COME HO GIA' DETTO CERCHIAMO DI AVERE UN BIMBO.
COSA PUO' ESSERE? E COME PUO' ESSERE RISOLTO IL PROBLEMA?
GRAZIE PER LA RISPOSTA.

Risposta del 08 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Potrebbe trattarsi di un anello parafimotico a livello del prepuzio, cioè un restringimento della pelle che ricopre la punta del pene (il glande). Purtroppo solo la valutazione clinica diretta dello specialista potrà confermare questa situazione anatomicaalterata e quindi prospettare una adeguata soluzione terapeutica (topica o più frequentemente di tipo chirurgico). Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa