Per il dott. moschini  su tiroidite

27 gennaio 2006

Per il dott. moschini su tiroidite




24 gennaio 2006

Per il dott. moschini su tiroidite

Domanda del 20/01/2006 23. 07. 37 Oggetto: terapia soppressiva vorrei sapere perchè alcuni medici curano la tiroidite autoimmune con terapia soppressiva con eutirox in modo da portare il TSH a 0, 1? Cioè perchè creano un ipertiroidismo? Qual è il vantaggio? Grazie. Risposte: Risposta del 23/01/2006 Il vantaggio sarebbe di mettere a riposo la tiroide, quindi in teoria il processo infiammatorio-autoimmune-distruzione cellulare, dovrebbe regredire. Io preferisco una terapia biologica, andando a cercare chi ha provocato la tiroidite, stimolare il sistema immunitario a eliminarlo, modulare l'espressione iper-iniziale, quella ipo-successiva, in modo da evitare le continue riacutizzazioni che si verificano per la continua stimolazione che rimane, data dall'agente che permane nell'organismo. In questo modo si evitano le riacutizzazioni fino alla completa distruzione della ghiandola e la formazione di noduli. Se le tiroiditi si prevengono individuando gli agenti molto presto, si fa prevenzione e si evitano danni irreparabili alle tante pazienti, e ai pochi pazienti maschi. Inoltre vanno individuati i sintomi precosi che indicano il disagio de sistema immunitario. Dott. Alberto Moschini CARRARA (MS) Ma la terapia soppressiva quali svantaggi ha sull'organismo? Creare un ipotiroidismo per anni e anni che conseguenze porta? Io sono stato sottoposto a questa terpia per 9 anni.

Risposta del 27 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Bella domanda, per me la terapia soppressiva ha molti svantaggi, anche perchè la terapia biologica riesce a trattare molto bene le tiroiditi, inoltre io sono per la prevenzione, questo è il motivo per cui da quindici anni studio ed applico la medicina biologica unita con la medicina convenzionale quindi è medicina integrata. Portare piano piano una persona ad ipotiroidismo e integrare non succederebbe niente. Ma bisogna sempre evidenziare l'agente eziologico che ha innescato la malattia, perchè questo può continuamente sensibilizzare e creare le ricadute. La presenza di un virus o un batterio nell'organismo per molto tempo crea molteplici problemi, che è sempre meglio evitare, per cui associato alla terapia per la tiroide, si può stimolare il sistema immunitario a portare via il virus o il batterio. Spero di essere stato esauriente, ma non è facile spiegare pincipi di patologia generale, fisiologia in poche parole.
SAluti

Dott. Alberto Moschini
MASSA (MS)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube