Perche'?

27 ottobre 2006

Perche'?




24 ottobre 2006

Perche'?

Gentili medici mi pongo questa domanda da un po' e ora la pongo a voi. . . Come e' possibile che assumendo l'atenololo una volta al giorno (25 mg) io abbia dei veri e propri attacchi di extrasistolia. . . 10-15 extrasistoli tutti uniti il che mi causa un grosso spavento. ?l atenololo lo assumo x abbassare la pressione, che e' un po' sopra la norma. Visto che prima dell'assunzione nn avevo questo disturbo vorrei sapere se puo' essere dato da questo farmaco oppure se e' una coincidenza anke se dubito di questo. Anticipatamente vi ringrazio.

Risposta del 27 ottobre 2006

Risposta a cura di:
Dott. UGO VIOLINI


L'atenololo è un beta-bloccante e come tale agisce come ipotensivo ma induce anche bradicardia. E vero che l'atenololo ha anche proprietà chinidino-simili(antiaritmico) ma questa azione è maggiore nelle tachicardie ventricolari;inoltre diminuisce la conduzione atri-ventricolare. Per questi motivi può favorire l'insorgere di tachicardie occasionali sopraventricolari. Se Lei ha un ritmo cardiaco troppo basso le consiglierei di cambiare antiipertensivo.

Dott. Ugo Violini
Specialista attività privata
Specialista in Malattie infettive
URBANIA (PU)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa