Perdita di siero dal seno

29 marzo 2006

Perdita di siero dal seno




26 marzo 2006

Perdita di siero dal seno

Gentili Dottori, Qualche giorno fa, la mia ragazza (27 anni; ha perso la madre all'età di 45 anni per un tumore al seno ), ha riscontrato la perdita di siero dal seno destro. Non è la prima volta che succede, ma questa volta il siero aveva un colore molto scuro, tendente al verde, lasciando sospettare che si trattasse di sangue. Per fugare terribili dubbi che la causa di tale perdita potesse essere una formazione neoplastica, la ragazza si è sottoposta ad un esame ecografico che non ha evidenziato nulla di anormale. Oltre questo esame non ne sono stati eseguiti altri, tuttavia la settimana prossima potrebbe essere eseguito un esame microscopico sul siero. Le era stata anche proposta una dutto-galattografia. Il medico che la ha visitata, ha ritenuto che il liquido dal colore scuro potesse essere siero stagnante, come dire "andato a male". Premesso questo, ritenete utile che la ragazza si sottoponga ad altri test per accertare con maggiore sicurezza le ragioni di queste perdite? Quali altri test potrebbero essere utili? E' consigliabile la dutto-galattografia? Davvero, si può pensare che sia latte "vecchio"? Vi ringrazio sentitamente per l'attenzione Antonio T

Risposta del 29 marzo 2006

Risposta a cura di:
Prof.ssa VIRGINIA CIROLLA


Gentile ANTONIO T

la sintomatologia che riferisce e' piuttosto frequente in pazienti con MFC BILATERALE e giovani.
Potrebbe trattarsi di papillomatosi della mammella oppure solo di siero lattescente di vecchia data, legato da una ipersecrezione di prolattina o dall'uso incongruo di estro-progestinici.
Comunque e' importante per una diagnosi piu' corretta effettuare subito un esame citologico della secrezione mammaria, ed in contemporanea una dutto-galattografia, per uno studio del seno piu' accurato.
E' fondamentale fare regolarmente i controlli strumentali secondo le linee guida FONCAM poiche' come puo' ben capire grande valore ha la PREVENZIONE SENOLOGICA.

DOTT. VIRGINIA A. CIROLLA

Dott. Ssa virginia cirolla
Ricercatore
Universitario
Specialista in Oncologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa