Perdite durante ovulazione

21 marzo 2021

Perdite durante ovulazione


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


17 marzo 2021

Perdite durante ovulazione

Gent. Le dott. Re sono una donna di 46 anni. Questo mese ho avuto il ciclo in ritardo di cinque giorni. L'ho avuto il 6 marzo e oggi 17 ho visto alcune macchie rosse tipo ciclo dopo sforzo per defecare(scusi il termine). . . Poi sono sparite. Mi sono un attimo spaventata. Ho assunto vivin c per due giorni. Inoltre ho il tsh tiroide a 10. 00 purtroppo è risalito. Ora non so a cosa attribuire queste macchie, non sono incinta, e non so se può essere ovulazione, o alterazioni tiroidee, o qualcosa di peggio. La cosa mi preoccupa anche se ho letto che può accadere. Cordiali saluti

Risposta del 21 marzo 2021

Risposta a cura di:
Dott.ssa DANIELA PELOTTI


Gentilissima poichè quando vi è una disfunzione occorre ricercare la causa, e poichè siamo ciò che mangiamo, molto probabilmente le alterazioni della tiroide e del ciclo mestruale possono essere imputate a ciò che ha mangiato! Vi è correlazione tra celiachia non diagnosticata e/o gluten sensitivity! E disfunzione ormonale ovarica e tiroidea
Il glutine in individui geneticamente predisposti può causare colon irritabile, malassorbimento di iodio, alterazione del sistema immunitario con comparsa di anticorpi antitiroidei e antiriserva ovarica.

Dott. Ssa Daniela Pelotti
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Molinella (BO)

Ultime risposte di Salute femminile

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Salute femminile
21 maggio 2021
Sintomi
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni
Salute femminile
18 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni
Carenza di iodio in gravidanza: rischi per la prole
Salute femminile
17 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Carenza di iodio in gravidanza: rischi per la prole