Pielectasia e calicopielectasia nel feto

07 maggio 2006

Pielectasia e calicopielectasia nel feto




03 maggio 2006

Pielectasia e calicopielectasia nel feto

Alla 21^ settimana di gravidanza veniva diagnosticata alla mia bambina una pielectasia sx (mm. 5) ed una calicopielectasia dx (mm. 7). Attualmente, alla 26^ settimana di gravidanza, ripetendo l'ecografia veniva diagnosticata nuovamente pielectasia sx (6, 5 mm) e calicopielectasia dx (13 mm). Sono molto preoccupata perché il mio ginecologo ha accennato alla possibilità che ilr ene destro smetta di funzionare e, visto che anche nel sinistro non tutto è ok, mi chiedo se la mia bambina potrà avere una vita normale dopo la nascita, o se devo prepararmi a situazioni drammatiche.

Risposta del 07 maggio 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa CONCETTA NICOTRA


Gentile Signora il consiglio che posso darLe è quello di rimanere tranquilla, spesso dopo la nascita queste problematiche si risolvono da sole.
Un problema compressivo è la causa più frequente di queste pielectasie.
La sua preoccupazione è più che giustificata ma nella maggior parte dei casi effettuando una ecografia nei primi giornio dopo la nascità il problema renale dovrebbe risolversi.
Sono consigliate comunque una serie di ecografie per valutare se il grado di idroureteronefrosi o di dilatazione dei calici e della pelvi renale ha unan tendenza ad aumentare a o regredire.

Cordiali saluti

Dott. Ssa Concetta Nicotra
Medico Ospedaliero
Specialista in Pediatria e Neonatologia

Ultime risposte di Infanzia

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa