Pillola e spotting

02 gennaio 2020

Pillola e spotting


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


27 dicembre 2019

Pillola e spotting

Salve, premetto che vivo all’estero. In Asia. Prima di partire ho fatto tutti i controlli e il mio ginecologo mi ha prescritto la ancora pillola che prendo da 6 anni. Adesso ho cambiato lavoro e ho un fortissimo stress che mi ha portato anche a dimenticare la pillola per 2 giorni. Ma non è la prima volta che succede. Adesso da 2 settimane ho avuto spotting e specialmente macchie marroni, ma anche rosse. Devo interrompere adesso? Sono molto preoccupata, 2 settimane sono tante.

Risposta del 02 gennaio 2020

Risposta a cura di:
Dott. PIERGIORGIO BIONDANI


Gentile ragazza,
lo spotting è un evento moto frequente nel corso dell'assunzione di preparati estroprogestinici, soprattutto a basso dosaggio.
Anche le irregolarità che lei riferisce nelle modalità di assunzione del prodotto possono aver avuto la loro importanza.
In situazioni come quella che lei descrive non è strettamente necessario sospendere la pillola, ma è più consigliabile procedere fino al termina del blister e valutare la situazione nel corso della somministrazione del blister successivo.
Spesso, se la terapia è effettuata in maniera regolare, vale a dire senza dimenticanze, lo spotting tende ad autoestinguersi.
Solo nel caso che anche così la situazione dovesse permanere inalterata si potrà prendere in considerazione l'ipotesi di una sospensione o di un cambiamento di tipo di pillola.
Cordiali saluti

Dott. Piergiorgio Biondani
Specialista attività privata
Specialista in Medicina generale
Specialista in Psichiatria
Bussolengo (VR)

Ultime risposte di Salute femminile

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa