Placche in gola

28 gennaio 2006

Placche in gola




25 gennaio 2006

Placche in gola

da quasi un anno sono iniziate a comparirmi placche in gola. la prima volta, aumentando la loro quantità, mi hanno provocato anche febbre alta oltre al disturbo alla gola. In seguito alla cura con antibiotici, mi sono andate via ma dopo pochi giorni le ho avute di nuovo e le ho "curate" con la propoli. Da quando ho adottato questo metodo di cura le ho avute sempre meno frequentemente anche perchè ho capito che usando la propoli non appena avvertivo i sintomi delle placche, questa ne bloccava la formazione. non ho avuto più sintomi fino a poco tempo fa ma, naturalmente, ho usato la propoli prima che il disturbo insorgesse. Volevo sapere qual è la causa della loro formazione per capire come curarle. . Giulia

Risposta del 28 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Molto intelligentemente ha usato un farmaco fitoterapico eccezionale, che se fosse più usato, eviterebbe molte resistenze agli antibiotici; Le placche in gola sono espressione dello streptococco, contro cui non riusciamo a produrre anticorpi di memoria, pertanto ogni nuova infezione è come se fosse la prima; è diventato resistente a tutti gli antibiotici, si lega alle cellule tramite un recettore il CD44, per cui utilizzando un anticorpo monoclonale, anti CD44, diluito appropriatamente, la Propoli, farmaci omeopatici adeguati, si riesce a fare molto bene quello che lei ha fatto, lentamente, ma efficacemente, debellare lo streptococco, spauracchio della medicina, contro cui ci sono poche cure, ma provoca dei pasticci incredibili. Le faccio i miei Complimenti.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube