Possibile gravidanza

07 settembre 2013

Possibile gravidanza




05 settembre 2013

Possibile gravidanza

Gent. le dott,
Ho avuto un'isterosuzione il 30/7. Il 13/8 ho avuto un rapporto sessuale col mio compagno, sebbene fino al giorno prima avessi avuto poche macchie. Purtroppo quella sera avevo bevuto, il mio compagno dice che l'ho desiderato in tutti i modi, al punto di vessarlo a fronte della sua ritrosia. Non ho ricordi nitidi e me ne vergogno perché Dio solo sa quanto ho sofferto prima e dopo l'intervento. Il mio compagno mi dice di aver tirato via il suo pene prima ancora di aver raggiunto l'orgasmo, tant'è vero che manualmente ha completato il tutto.
Eppure dalla mattina seguente vivo nel terrore perché, ahimè, non riesco ad avere fiducia sul suo controllo.
Da quel momento non ho avuto più perdite fino al 2/9: perdite marroni e rossicce molto lievi, evidenti quando mi asciugo con la cartigienica e pochissim sul salvaslip. Tutto il giorno del 4 nulla. Oggi 5/9 nel fare pipì vedo rivoli rossi, così quando mi asciugo vedo macchie marroni e rossicce. Di certo non è un ciclo vero e proprio. Non so se è frutto solo della mia suggestione, ma ogni cosa che mangio diviene per me indigesta; mi sento appesantita e da ieri vedo qualche vena più evidente sul seno. Ho paura. Nella precedente gravidanza questi erano stati i sintomi sebbene avessi avuto solo per un giorno delle impercettibili macchie rosa( macchie da impianto). Ho effettuato il test di gravidanza Confidelle progress ed è negativo. Ho paura però perché non so se sia attendibile, non riuscendo più a calcolare bene la data del ciclo. L'ultimo vero ciclo l'ho avuto il 28/5, poi avrei dovuto averlo il 24/6 e da lì il triste epilogo.
Non voglio contattare il mio ginecologo ancora il quale ancora non sa nulla di quanto accadutomi, così come mi vergogno ad andare all'ospedale dove ho praticato l'IVG, sebbene debba ritornarci per un controllo. Che figura qualora fossi nuovamente incinta.
Mi conviene fare il prelievo beta?
Sono disperata! Ho 29 anni, una laurea e mi ritrovo in questa situazione manco fossi ignorante.

Risposta del 07 settembre 2013

Risposta a cura di:
Dott. SANDRO CAMMELLI


rifare il test a distanza di 3 giorni e. . . . non provare vergogna!!!!!

Dott. sandro cammelli
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Piantedo (SO)

Ultime risposte di Salute femminile

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa