Precisazioni su dolore e antispastico.

09 giugno 2015

Precisazioni su dolore e antispastico.




02 giugno 2015

Precisazioni su dolore e antispastico.

Egregio Dott. Tittobello,
Le fornisco le precisazioni da Lei richieste nella risposta del 21/05/2015 al mio quesito " Dimagrimento e altre indagini" che riinvio.
Da febbraio accuso un dolore non continuo e non forte all'addome superiore destro, che si attiva soprattutto, pur se non solo, quando mangio o bevo; ho bocca amara al risveglio e feci giallognole. Inoltre constato dimagrimento di qualche chilo.
Ho eseguito un'ecografia dell'addome completo e un'ecografia delle anse intestinali senza contrasto, entrambe con esito negativo.
Ho fatto anche analisi del sangue, da cui risulta sideremia 51.
Le analisi delle feci hanno evidenziato la presenza di sangue (ho una ragade) e di numerosi granuli di amido.
Nel luglio del 2013 avevo fatto, per ragioni diverse, colonscopia e gastroscopia, con esito negativo.
Un antispastico assunto per 10 gg. non ha avuto esito, infatti il dolore persiste. A questo punto quali indagini potrebbero dare indicazioni sull'origine del dolore?
So che l'ecografia è un mezzo non sempre attendibile, specie nei casi di processi patologici di piccole dimensioni.
Ritiene necessario ripetere la gastroscopia o la colonscopia (quest'ultima posso farla solo in sedazione profonda con grande stress a causa dell'intolleranza al selg e alla difficoltà di trovare un farmaco altrettanto efficace) eseguite nel luglio del 2013?
Chiedo perciò se vi siano altri possibili esami (ad esempio, risonanza magnetica, tc, colangio RM ecc. ) quanto più possibile attendibili; e loro possibili controindicazioni, anche perché i sintomi persistono.
Il dolore è moderato, non pungente e non si irradia.
L'antispastico assunto è " Debridat 150 mg" (1 cp al giorno - una scatola ).
La ringrazio sentitamente per l'attenzione che vorrà dedicarmi.

Risposta del 09 giugno 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non credo che lei debba eseguire ulteriori esami. Dopo una colonscopia risultata normale, non c'è indicazione a ripeterla prima di dieci anni. Prosegua con l'uso di antispastici, eventualmente cambiando prodotto. a favore dell'otilonio o del pinaverio.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube