Pressione

25 febbraio 2005

Pressione




Domanda del 22 febbraio 2005

Pressione


DA CIRCA UN MESE IL MEDICO CHE FREQUENTO DA 4 ANNI, PSICOLOGO, E CHE DA CIRCA DUE ANNI MIMISURA OGNI LUNEDI LA PRESSIONE, RILEVA VALORI DI 90/150.
IN PRECEDENZA TUTTE LE MISURAZIONI SETTIMANALI OSCILLAVANO FRA 85/135-140; IN ESTATE 80/120-125.
nEL 2001 FECI UN HOLTER PRESSORIO, DIETRO VISITA CARDIOLOGICA, CHE RILEVO' " BORDLINE DI Ipertensione .
DALL'ESAME RISULTO' UNA PRESSIONE MEDIA NEL CICLO DIURNO DI 85/90-133 ED UNA MEDIA DELLE VENTIQUATTRO ORE DI 81/123. Il cardiologo non ritenne di dovermi dare alcuna cura sostenendo che i miei valori pressori nella notte scendevano ai limiti fisiologici.
Nel 2004 facendo attività sportiva ho fatto l'elettro cardiogramma sotto sforzo con esiti negativi dal punto di vista cardiologico con pressione all'acme di 105/190 e con pressione dopo il secondo minuto di recupero a 80/130.
Il cardiologo però rilevò una pressione di partenza di 90/140, misurazione presa già in movimento e sulla ciclette, e mi consigliò di prendere il Norvasc, che non presi.
Fra l'altro da circa un anno e mezzo prendo un prodotto omeopatico "AURUM" almeno tre volte all'anno indicatomi da un medico internista ed omeopatico che lavora presso un noto ospedale romano.
Vorrei sapere il vostro parere: se debbo ripetere, perdurando la pressione 90/150, in questo periodo, l'holter prima di farmi prescrivere prodotti antiipertensivi e di che tipo; se esiste un prodotto omeopatico che possa fare al mio caso anziché i prodotti di sintesi chimica usuali; se debbo preoccuparmi di questa mia pressione (sono molto ipocondriaco).
Ho quasi 62 anni, faccio attività sportiva (footing/palestra una volta alla settimana, non avendo molto tempo, ma molto intensa almeno due ore, in precedenza svolgevo attività sportiva costante fin da quando avevo 40 anni.
Grazie
Risposta del 25 febbraio 2005

Risposta di RAFFAELE CANALI


La pressione arteriosa va mantenuta al di sotto dei 140-90,ideale 130-80.A mio avviso va trattata senza esecuzione Holter pressorio.Dato che mi sembra di notare in Lei tratti ansiosi,potrebbe essere indicata piccola dose di beta bloccanti,dopo eventuale esclusione di controindicazioni valutate dal collega cardiologo.Buona giornata.

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
DESIO (MI)



Il profilo di RAFFAELE CANALI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Pertosse
Malattie infettive
10 settembre 2018
Patologie
Pertosse
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Malattie infettive
19 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi