Problema al cuore

31 gennaio 2017

Problema al cuore




30 gennaio 2017

Problema al cuore

Buonasera professore,
Sono una ragazza di 20 anni, da 2 anni sto passando un periodo non molto bello a causa del mio cuore.
Sono sempre stata una ragazza abbastanza attiva, ho sempre più o meno fatto sport, niente di particolare, un po' di palestra, cosa che facevo fino a un'episodio in particolare che ha cambiato la mia vita.
Avevo appena finito un esercizio di allenamento che stavo facendo in casa quando ad un certo punto mi siedo e sento per la prima volta che il mio cuore impazzisce, sento dei veri e propri "botti" al cuore, con battiti totalmente irregolari, il tutto appianato dopo 3 o 4 minuti facendo dei respiri profondi.
Premetto che sono sempre stata una ragazza ansiosa, sin dalla 5ª elementare, quando tutto è iniziato con dei giramenti di testa quotidiani che non mi facevano vivere, poi d'un tratto spariti, ma non mi sono mai soffermata al fatto che questa sia la causa di questi problemi.
Il fatto è che adesso da 2 anni non riesco più a fare niente per la paura che possa succedermi qualcosa, perché adesso basta che sia un po' più di fretta che sento il mio cuore andare per conto suo. A volte inizia a battermi il cuore veloce e forte da un momento all'altro, e come velocemente mi inizia, velocemente mi diminuisce.
Se salgo le scale ho il fiatone (cosa che mi succedeva anche da bambina), non riesco più a fare sforzi e ho paura a tornare in palestra. (Ho smesso palestra anche perché facendo sforzi con le braccia avevo la sensazione di rimanere senza respiro e non sentivo più il mio cuore battere).
Purtroppo anche mia mamma ha questi problemi, da ragazza, più o meno alla mia età, è stata ricoverata per dolori/peso al petto e le era stato riferito che si trattava di una patologia che chiudeva le arterie più piccoline (non ricordo purtroppo il nome) ma che non era nulla di preoccupante perché quelle principali erano libere. Anche mia nonna e mio nonno soffrono di cuore, a mio nonno è preso un inizio di infarto, molto leggero per fortuna, mentre mia nonna soffre di pressione molto alta.
Dopo questa premessa le descrivo i miei sintomi: peso al petto, fatica a respirare, rari giramenti di testa, soprattutto al mattino quando mi sveglio, fatica a fare qualsiasi tipo di attività, perfino pulire casa, extrasistole, palpitazioni e tachicardia, fame d'aria con il bisogno di fare grossi respiri.
Aggiungo che in questi 2 anni ho fatto moltissime visite cardiologiche, holter di 72h, che ha riscontrato varie extrasistole e una fibrillazione che dice sia stata data dal movimento dell'apparecchio, e anche la visita sotto sforzo, che non ho concluso poiché dopo 2 minuti avevo i battiti a 150, pressione alta e extrasistole una volta sdraiata sul lettino (solitamente ho la pressione bassa), prolasso della valvola mitralica, che mi dicono non avere alcun significato. In tutto ciò, l'unica cosa che è stata sempre riscontrata è ANSIA, sto prendendo per questo lo Zoloft.
Ho letto il suo articolo e spero che possa darmi una risposta, grazie mille

Cordiali saluti


Risposta del 31 gennaio 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Lei ha descritto molto bene i suoi sintomi, ma non mi ha detto se ha già fatto qualche cura. La combinazione ansia- Prolasso della mitrale può favorire le aritmie, ma nel suo caso non dovrebbe essere difficile curarle.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube