Problemi di ansia generalizzata

09 gennaio 2021

Problemi di ansia generalizzata


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


04 gennaio 2021

Problemi di ansia generalizzata

Salve, in un mondo in cui si parla ormai solo di cose negative ho delle difficolta'. Ho quasi 26 anni, non ho mai fumato, non mi sono mai ubriacato in vita mia, bevo si qualcosa saltuariamente, non ho mai usato droghe. Sono alto 1 e 85 e peso 70 kg. Clinicamente non ho patologie riscontrate ma ho sempre paura mi possa succedere qualcosa. Un arresto cardiaco, un aneurisma, cose improvvise. . su internet sembra succedano cosi casualmente e mi e' venuta una forte ipocondria. La domanda nella mia testa e': ma veramente e' cosi facile morire?

Risposta del 09 gennaio 2021

Risposta a cura di:
Dott. EMIDIO TRIBULATO


Le paure ipocondriache sono uno dei tanti sintomi con i quali si può manifestare una psiconevrosi, Questa pur non essendo una patologia psichica grave comporta sofferenza nella persona che ne soffre. Per diminuire lo stato di ansia è certamente utile l'attività motoria e al bisogno l'utilizzo di farmaci ansiolitici ma soprattutto è molto utile effettuare una buona psicoterapia, meglio se di tipo analitico.

Dott. Emidio Tribulato
Specialista attività privata
Psichiatria
Psicologia clinica
Specialista in Neuropsichiatria infantile
Specialista in Psichiatria
Messina (ME)
Risposta del 09 gennaio 2021

Risposta a cura di:
Dott.ssa MADDALENA VITALI


Ciao, scusami, sei così giovane che ti dò del tu, io ne ho quasi 60. Sì, se la vedi così è facile morire, anche per un fulmine o la classica tegola in testa, o per un incidente stradale, nel senso che se ti capita una cosa così è probabile che non ci si salvi. Ma vivere con la paura di morire è vivere da morti. Tieni presente questo: i morti giovani di arresto cardiaco, aneurisma o altre cause improvvise di solito finiscono sui giornali, proprio per la eccezionalità della cosa. Per cui non è poi così facile, cosa dici? E comunque aneurisma e arresto cardiaco sono morti veloci e senza sofferenza, se questo ti tranquillizza. Piuttosto, fai una vita sana, evita eccessi se vuoi (ma alla tua età gli eccessi ogni tanto non fanno male, anzi fanno bene allo spirito. . . ), ma devi smettere di pensare all'eventualità della morte. Peobabilmente questa tua ipocondria nasce da un malessere più profondo, di solito a 26 anni ci si sente inattaccabili e immortali (e si fa morire di spavento i genitori, per quanto si è incoscienti!), e alla morte non ci si pensa proprio, a meno di gravi depressioni. Non so se sia il tuo caso, ma credo che due chiacchiere con un bravo specialista ti potrebbero aiutare a trovare l'origine di questo approccio alla vita così cupo, non adatto alla tua età, e che rischia di avvelenarti gli anni più belli della tua vita.

Maddalena Vitali
Specialista in Odontoiatria

Ultime risposte di Salute maschile

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa