Problemi digestivi e intestinali

22 gennaio 2017

Problemi digestivi e intestinali




19 gennaio 2017

Problemi digestivi e intestinali

Buonasera, vi contatto poiché la mia vita sta diventando un inferno! Ho 23 anni sono alto 190cm e peso 73kg circa, ho iniziato ad agosto ad avere forti crampi zona epigastrica al centro con un gonfiore di pancia (periodo vacanze dove mangiavo molto) andai dal medico il quale mi diede delle pastiglie emmetre, tempo 2 settimane andai " a posto" a fine settembre ebbi problemi con una diplopia del quale ancora non si sa la causa, dopo parecchie visite un neurologo mi mandò a fare una rmn all'encefalo con contrasto, quando mi disse di farla il mio stomaco ricomincio a dare problemi.
Da metà novembre ho un continuo gonfiore epigastrico centrale, con dolore che si irradia alla schiena ma leggermente a destra, questi dolori passano solamente da sdraiato mentre se sto seduto o in piedi si presentano poi ho notato che le mie feci galleggiano spesso e volentieri con colore variabile, ho continui gas intestinali da espellere e digerisco molto, al momento avverto anche bruciore ai trapezi soprattutto al sx. . .
Per il momento ho fatto una ecografia addome completa nella quale non hanno riscontrato nulla di anomalo, sono una persona molto ma molto ansiosa e temo di avere qualche cosa di brutto, il neurologo a novembre disse che è tutto legato allo stress ma attualmente ho i miei dubbi, feci l'esame dell'emocromo a settembre nella quale era tutto nella norma, dovrei fare ancora esami del sangue poi approfonditi? E soprattutto che visite dovrei fare?

Risposta del 20 gennaio 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Se ho capito bene, i suoi disturbi regredirono o addirittura sparirono con un farmaco dotato di una blanda azione antispastica. Quindi, per favore, dimentichi subito l'ipotesi del " qualcosa di brutto ": lei ha dei dolori spastici del colon, accentuati dalla formazione di aria, come succede spesso. Prosegua con lo stesso tipo di terapia, a cui aggiungerei qualche farmaco per curare la sua Ansia, ma questo lo può fare solo il suo medico curante.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)
Risposta del 22 gennaio 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non deve avere dubbi sulla diagnosi del neurologo, perché è corretta. Lei non ha affatto " qualche cosa di brutto ", come dimostrato dagli esami eseguiti e dall'andamento clinico: i suoi disturbi sono regrediti con un semplice blando antispastico. Ciò dimostra che erano e sono dovuti a spasmi della parete del colon; i dolori spastici, poi, vengono accentuati dalla formazione di aria, perché si formano due forze contrapposte: lo spasmo che stringe e l'aria che spinge da dentro. Prosegua con la stessa terapia e aggiunga uno dei tanti preparati non farmacologici che si oppongono alla formazione di aria, come quelli a base do carbone, di semi di finocchio e soprattutto di simeticone. E soprattutto, viva tranquillo e senza quelle paure ingiustificate.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa