Problemi intstinali ma sconosciuti

08 dicembre 2014

Problemi intstinali ma sconosciuti




04 dicembre 2014

Problemi intstinali ma sconosciuti

Egregio Professore,
le scrivo perchè sia io che i miei cari siamo ormai disperati. Sono un ragazzo di 30 anni, alto 1, 86m e peso (ormai) 73 kg. Dico " ormai" perchè in 6mesi ho perso 21kg. Non mi preoccupa tanto questo quanto il fatto che ho continui fastidi intestinali. Sono consapevole che una parte di questa mia situazione è dovuta ad un fattore di stress/ansia, però non riesco a credere che il mio fisico si possa autodistruggere così ;. Ho sempre avuto delle leggere Emorroidi ma niente di preoccupante (come mi disse qualche anno fa il medico dopo la rettoscopia ). Episodi di Diarrea rari e comunque credo nella norma. Ho sempre avuto un'alimentazione normale, ogni tanto uno sgarro mangiando fuori con gli amici, ma tutto nella norma per un giovane.
I veri problemi sono iniziati precisamente un anno fa e senza motivo apparente: dolori addominali laceranti, scariche di Diarrea (anche mangiando riso ), rumori e gorgoglii, fastidio sia al colon che alla parta finale più o meno all'altezza del retto credo, flatulenze interminabili, mancanza di appetito e senso di sazietà ;, non mangiavo nulla però andavo comunque di corpo, il gastrointerologo mi ha fatto fare delle cure a basa di rifacol-milicon-triocarbone e integratori vari contro il colon irritabile. Nulla di fatto. Dalla colonscopia risulta che ho un colon sano e invidiabile, analisi del sangue-feci-urina tutto ok, intolleranze tutto ok. Ora la situazione è più tranquilla ma sono peggiorate le flatulenze.
Mi aiuti lei. Grazie per l'attenzione

Risposta del 08 dicembre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Vorrei sapere quali test ha eseguito per le intolleranze alimentari, perchè purtroppo non tutti e non sempre sono attendibili. Lei potrebbe essere intollerante a qualche alimento che non è stato evidenziato dagli, esami, ma lo dovrebbe scoprire lei stesso, con delle diete selezionate. Nel frattempo può, prendere uno dei tanti preparati disponibili contro il meteorismo, come quelli a base di finocchio, di carbone e soprattutto di simeticone. Inoltre, sono sempre utili cicli con uno dei moderni probiotici.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube