Prostatite cronica e ecografia porstatica transrettale

28 gennaio 2013

Prostatite cronica e ecografia porstatica transrettale




23 gennaio 2013

Prostatite cronica e ecografia porstatica transrettale

Salve. 53 anni. Dal 2007 diagnostica una prostatite cronica con varie visite, esami e terapia ma che mi ha lasciato abbastanza tranquillo, con piccoli periodi di recrudescenza. Ora, a Giugno scorso riparte credo in concomitanza con lo scatenarsi di emorroidi (ne soffro da ventanni). Dopo un mese passa, ma i primi di settembre ritorna ed è ancora qua. Bruciori, fastidio, peso e senso di gondfiore perianale, fastido anale (mi trovano anche una ragade), fastidio alle gambe, nervosismo. Ancora easmi e visite, sempre orientate come risposta a IPB e/o prostatite. E terapia fitoterapica, un po' di antibiotici e antiinfiammatori. Solo in brevi periodi sto meglio.
Ora, difficle riassumenre tutto, ma vorrei un vostro parere sulla ecografia porstatica transrettale fatta lunedì. "La prostat presenta diametri di 58x28x46 (39 ml) e disomogeneità strautturale mediana ove si osservano alcune microcalcificazioni periuretrali e millimetriche cisti da ritenzione. A carico del parenchima perifierico, a sx, si osserva disomogeneità strtturale focale ovalare del maggior diametro di 10 mm, in sde anteriore rispeto al retto, a profili sfumati e che non determina alterazione del profilo della ghiandola; all'analisi color Doppler non si osservano segnali di flusso nel contesto di tale area che puoò essere espressione di porstatite cronica in fase di acuzie - utile controllo evolutivo clinico strumentale. Non discontinuità della fascia prostato peritoneale di Deninvilliers. regolari e simmetriche le vescicole seminali". Per brevità mi fermo e consapevole diella difficoltà di diagnosi a distanza chiedo un parere. E soprattutto, da ciò devo temere un tumore o una evoluzione in tal senso? Grazie

Risposta del 28 gennaio 2013

Risposta a cura di:
Dott. ANDREA MILITELLO


Io starei tranquillo e non penserei a patologie tumorali. Tenga conto che l ecografista giuistamente lavora su una scala di grigi in bidimensione e non può certo fare l istopatologo. Serenità, psa semestrale. Per inciso la sua prostata è abbastanza grandina, forse un giorno ( mi auguro lontato)quando affronterà una resezione endoscopica risolverà tutti i problemi sintomatologici e diagnostici

Dott. Andrea Militello
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Rignano Flaminio (RM)

Ultime risposte di Salute maschile

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa