Protocollo farmaceutico per inserimento stent crea patologia

01 febbraio 2015

Protocollo farmaceutico per inserimento stent crea patologia




27 gennaio 2015

Protocollo farmaceutico per inserimento stent crea patologia

il mese di agosto del 2014, per affaticamento in deambulasione e salita scale fatta coronografia ed inserito nel contesto stent medicato da radiale. dopo due ore mi sentivo rinvigorito e, dopo dimissione il giorno dopo, sono salito con faciltà per tre piani. col passare del tempo questo mio stato di grazia invece di migliorare è andato sempre più a decrescere per cui ora mi trovo in condizioni simili a quelle ante stent. dalla scintigrafia sotto sforzo e a riposo nessun riscontro di patologie. il primario di cardiologia ritiene che siano i medicinali ma che li devo assumere! sono diventato un emofiliaco malato di stomaco! HELP

Risposta del 01 febbraio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Presumo che lei si riferisca a un certo grado di affaticamento. In effetti, alcuni farmaci cardiologici possono avere questo tipo di effetto collaterale. Ma, come le è stato detto, è meglio che li prenda. Le sarà anche stato detto che sarebbe opportuno anche perdere qualche chilo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube