Pruito in persona anziana

14 giugno 2008

Pruito in persona anziana




11 giugno 2008

Pruito in persona anziana

Mia mamma di 88 anni da circa 5 mesi soffre di una grave forma di prurito. E' iniziato con piccoli brufoli sulla schiena, spalle e testa, che si sono estesi via via al resto del corpo. In questo ultimo periodo sono come "scesi", cioè si sono spostati sugli avambracci, polsi e gambe. Si gratta moltissimo con le unghie fino a rompere i brufoli creando vari ponfi e croste (è stato necessario darle anche un antibiotico). Il disturbo peggiora di notte e con il caldo. E' stata vista dal dermatologo che ha fatto diagnosi di prurito senile e prescritto creme al cortisone di tutti i tipi, e antistaminici che mia mamma pero' non tollera perche' assume già benzodiazepine per dormire. . . Questo disturbo è per lei fonte di grande stress e nervosismo. L'ultima cema al cortisone prescirtta, in schiuma, le dà un po' di sollievo che dura pero' poche ore. Si tratta di una malattia cronica? Non c'è proprio nessun rimedio più efficace? Grazie

Risposta del 14 giugno 2008

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI SPORTELLI


Dopo aver escluso malattie generali, disturbi metabolici, parassitosi, e allergie varie, il prurito senile riconosce due cause importanti: la secchezza della pelle e i problemi psicologici. Bisogna agire su tutti e due i fronti. Alla secchezza della pelle si rimedia facilmente con preparati idratanti. Per il secondo argomento, sono importanti le vostre attenzioni e osservazioni e magari potrebbe, se la storia si protrae, essere necessario chiamare in causa uno specialista del settore. Nel frattempo, pero', la terapia antistaminica e' sicuramente utile.

Saluti
giosp@giosp. It
http://www. Giosp. It

Dott. Giovanni Sportelli
Specialista attività privata
Specialista in Dermatologia e venereologia
GROTTAGLIE (TA)

Ultime risposte di Pelle

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Psoriasi, combattiamola anche a tavola
26 ottobre 2020
Notizie e aggiornamenti
Psoriasi, combattiamola anche a tavola
Orticaria, come riconoscerla
31 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Orticaria, come riconoscerla
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa