Psa

28 novembre 2005

Psa




25 novembre 2005

Psa

Buon giorno, mio padre di anni 66 da tempo soffre di prostata ingrossata, sei anni fa ha eseguito svariati esami ( ecografia ecc) che hanno confermato la patologia, da allora controlla ogni anno il psa che si e' sempre aggirato intorno a valori molto bassi 0, 58 0, 60 l'ultimo esame del settembre 2004 riportava un psa di 1, 21.
L' altra settimana ha accusato un impellente e repentino stimolo ad urinare accompagnato da bruciore e malessere. Il medico di base con un kit da studio ha eseguito un esame urine nella tarda mattinata di lunedi riscontrando infezione batterica ed ematuria. Gli ha somministrato una cura per sospetta Cistite, un farmaco antibatterico da prendere per 4 giorni e gli ha esguito un esame rettale per la prostata.
Il giorno successivo mio padre ha eseguito gli esami del sangue completi :emocromo leucociti glucosio ast alt cea ggica 19:9 psa.
Ora li abbiamo appena ritirati. E' tutto ok tranne il psa che' balzato a 10, 57! e' il caso di preoccuparsi dato che l'esame e' stato effettuato dopo poche ore da un esame rettale e con una infezione in atto? a oggi (5 giorno ) il bruciore durante la minzione e' quasi scomparso e le urine si sono gia' schiarite molto.
ringrazio molto per l'attenzione

Risposta del 28 novembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


L'esplorazione rettale ed una eventuale infiammazione possono alzare il PSA. Monitorizzi la situazione in questi mesi. La riduzione progressiva del PSA e della sintomatologia clinica sono tutti fattori che tendono a rassicurare e ad eliminare i sospetti più gravi. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa