Psicofarmaci e analisi

22 dicembre 2015

Psicofarmaci e analisi




29 luglio 2015

Psicofarmaci e analisi

Buondì ;, potreste togliermi un paio di dubbi per favore?
Il primo è: chi assume giornalmente xanax (0, 75) ed Elopram (20 mg) può riscontrarne segni nelle normali analisi di controllo del sangue o delle urine, a livello di valori " sballati"?
Il secondo dubbio è: le quantità di farmaci giornalieri che ho indicato, possono danneggiare i reni dopo mesi di terapia? (ho letto che sono i reni a smaltire quei farmaci ).
Grazie infinite!

Risposta del 05 agosto 2015

Risposta a cura di:
Dott. MARCO PAOLEMILI


I reni eliminano parte dei farmaci, ma il principale organo deputato al metabolismo dei farmaci è il fegato, Ecco perché è bene controllare, con le analisi di laboratorio, la funzionalità di questi due organi. Ai dosaggi che assume, non dovrebbero esserci problemi perché rientra abbondantemente nel range terapeutico studiato per queste molecole. Questi farmaci possono essere presi per lunghi periodi senza danneggiare nulla. Si richiedono solo esami periodici.


Dott. Marco Paolemili
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Ricercatore
Psicoterapia
Specialista in Psichiatria
Roma (RM)
Risposta del 22 dicembre 2015

Risposta a cura di:
Dott. MARCO PAOLEMILI


Se con questa domanda intende chiedere se a lungo andare questi farmaci possano danneggiare i reni, la risposta è no. dovrà fare regolari esami del sangue, almeno una volta all'anno ma solo come normale prassi. Molte persone assumono questi farmaci per anni, anche per tutta la vita e ne traggono solo benefici.


Dott. Marco Paolemili
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Ricercatore
Psicoterapia
Specialista in Psichiatria
Roma (RM)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube