Pulsazioni alle orecchie

23 aprile 2006

Pulsazioni alle orecchie




20 aprile 2006

Pulsazioni alle orecchie

Da circa un mese avverto delle pulsazioni cardiache in entrambe le orecchie in qualsiasi momento della giornata che si acuiscono durante gli sforzi. Vorrei conoscerne la causa e una possibile cura.

Risposta del 23 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Lei ha un indice di massa crporea di 32, 81, obeso. Ha una sindrome metabolica, iperinsulinemia, insulino-resistenza, obesità, Ipertensione arteriosa, Diabete di tipo due, alterazxioni arteriosclerotiche. Questo a un grosso significato preventivo, perchè rileva le possibili patologie che potrebbe sviluppare se non pone un rimedio alla sua obesità, capisco bene che è estremamente difficile seguire una dieta ipocalorica, ma proprio per questo, l’analisi della sindrome metabolica, individuando dove si verifica l’errore nutrizionale, può essere corretto molto semplicemente, senza contare le calorie che ormai sono obsolete. Occorre fare una anlisi approfondita elaborando l’analisi diagnostica nutrizionale, il risultato metabolico finale, considerando non le aclorie, ma l’indice glicemico dei cibi. Valore che ormai in campo internazionale è considerato di maggiore valore, per una analisi corretta delle alterazioni dell’assunzione del cibo. Ormai il tessuto adiposo non viene più considerato come un semplice aggeggio di deposito, ma come un importante organo endocrino, che produce ormoni importantissimi per la regolazione dell’assunzione del cibo. E’ molto più facile eseguirlo che spiegarlo, si tratta solamente di verificare dove sono gli errori nutrizionali. Inoltre anche la disregolazione della ghiandola tiroidea, può influire, una attenta analisi degli ormoni tiroidei, anticorpi antitiroide sono importantissimi. Come vede, va esguita una anlisi corretta di tutto questo, che partendo da un semplice sintomo come “pulsazione alle orecchie”, porta molto lontano nella analisi dell’organismo, che va analizzato correttamente, per individuare ogni alterazione e prevenire guai futuri. Una semplice pulsazione, annalizzata bene ha una grande applicazione pratica. saluti32, 81 obeso.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Risposta del 23 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Carissimo, questi disturbi possono essere determinati dalla presenza di agenti patogeni come l’Helicobacter Pylori, (Ho notato che se ho aria nello stommaco o in pancia, questi attacchi sono piu' propensi a venire), Coxakie virus, nelle sue varie specie, la Chlamydia Pneumoniae, che ultimamente è messa in relazione a varie alterazioni cardiache, compreso l’aumento del colesterolo. Anche l’alimentazione e le infiammazioni persistenti, asintomatiche possono avere iportanza. Una corretta analisi corporea, la presenza degli elettroliti extracellulari, la regolazione acido-base, individuare una disregolazione del sistema immunitario, che in presenza di un allenamento scorretto, si può alterare, una lieve alterazione della ghiandola tiroidea, possono provocare sintomi come i suoi. Come vede non è facile, ma una indagine corretta con tutte queste metodiche che hanno la possibilità di individuare gli agenti eziologici, può fornire la soluzione del suo problema. Trascurarlo, dicendo che è una Nevrosi ansiosa, (diagnosi che non esiste e che è veramente fuor di uogo), non è certamente il caso, so che questa sarebbe la via più veloce, ma potrebbe portare a guai futuri. Imputare sempre lo stress, l’ Ansia, non è corretto, ed è indice che non siamo riusciti a trivare lasoluzione.
Saluti

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Risposta del 23 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Mi scusi, ma la seconda risposta era rivolta ad un'altra domanda.
Saluti

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa