Puntura di zecca

18 gennaio 2013

Puntura di zecca




18 gennaio 2013

Puntura di zecca

Una settimana fa mi ha punto una zecca vicino l'inguine. Credo si fosse attaccata da pochissimo. E'rimasto un segnetto rosso. Oggi pero'ha cominciato a prudermi e la puntura si e'un po'gonfiata tipo pallina. Siccome mi trovo in Messico e non tornero'presto in Italia sono preoccupata. Devo prendere un antibiotico? Cosa devo tenere sotto controllo?

Risposta del 18 gennaio 2013

Risposta a cura di:
Dott. MASSIMILIANO MANZOTTI


Probabilmente nel rimuovere la zecca è rimasto conficcato il rostro nella cute. In teoria non dovrebbe dare problemi se non la formazione di un piccolo granuloma da corpo estraneo che potrà essere rimosso al suo rientro in Italia. Dovrà fare attenzione invece alla comparsa di febbre nei prossimi 10 - 30 giorni, accompagnata o meno da eritemi cutanei o dolori artrosici, in tal caso dovrà farsi valutare immediatamente dall'infettivologo per decidere se iniziare una terapia antibiotica a base di tetracicline per la possibile insorgenza di malattia di Lyme dovuta a un germe (borrelia) trasmesso dalle zecche.

Dott. MASSIMILIANO MANZOTTI
Specialista attività privata
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Specialista in Cardiologia
Reggio nell'Emilia (RE)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa