R.m. cranio

26 ottobre 2005

R.m. cranio




22 ottobre 2005

R.m. cranio

Buon giorno. Mia madre, sofferente di cervicale, ha effettuato una risonanza magnetica al cranio. Il referto ha evidenziato la presenza di "singola area di alterata intensità di segnale subcentimetrica, circoscritta localizzata a livello della sostanza bianca periventricolare, frontale a sinistra, caratterizzata da iperintensità si segnale nelle immagini pesate T2 e isointensa nelle immagini pesate in T1. L'analisi delle immagini pesate in diffusione (b=1000) non ha evidenziato significative aree di ridotta diffusività molecolare. IV ventricolo di normale morfologia ed in sede. Sistema ventricolare sovratentoriale di normale morfologia ed in asse. Normale la rappresentazione degli spazi subaracnoidei della base e della convessità. CONCLUSIONI: il quadro neuroradiologico mostra presenza di singola area di alterata intensità di segnale, puntiforme verosimilmente espressione di area di gliosi aspecifica. " Non nascondo di essere seriamente preoccupato e vorrei capire l'esatto significato di questa diagnosi. Potete aiutarmi? Infinitamente grazie Marco Marini marco@klavier. It

Risposta del 26 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Se Sua madre è sofferente di "cervicale" perchè è stata sottoposta a RMN all'encefalo?
Non ci dice i disturbi riferiti dalla mamma, ma non credo che quella microscopica alterazione visualizzata possa destare preoccupazioni.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube