Ragade o colon irritabile?

29 agosto 2015

Ragade o colon irritabile?




25 agosto 2015

Ragade o colon irritabile?

Buongiorno, sono una donna di 50 anni, con una buona salute. Non bevo, non fumo. Premetto che nel 2006 e 2008 (terzo figlio di 4 kg a 43 anni) ho avuto due interventi privati di ragade anale: manometria, previa anestesia nel muscolo rettale. Ora, da piu'di due mesi soffro per una ragade (appurata dalla mia dottoressa/ginecologa ). Ho curato con di tutto e di piu ': proctolyn, rigenoma oil, aeuromicina, e dilatan. Ora da circa 10 gg ho un leggero miglioramento grazie ad antrolin. Voglio premettere che da parecchi mesi ho sensazione di vomito, dove ho la tiroide (esami ok, fatti poco tempo fa) e se tocco li, mi viene il vomito. Poi ho spesso brividi alle gambe, da pelle d'oca. Pancia che nonostante faccia dei giorni a mangiare poco, non accenna a scendere (non sono grassa, qualche chiletto: 164 cm per 66 kg ). Quando al mattino mi scarico, alle volte soffro e alle volte no. Esame screening sangue feci: negativo. Ma ho una sensazione di come fare aria e poi quando la faccio sparisce il bruciore. Il 15/9 avro'una visita proctologica, ma il mio pensiero della ragade si affievolisce, perchè penserei piu'ad un infiammazione all ultimo tratto di intestino che va a provocarmi questi disturbi. Lei cosa ne pensa? Nel caso quale sarebbe la cura? Ho letto da qualche parte che gola e intestino sonno collegati tra loro a livello di ipotetiche malattie. Questo bruciore va e viene (/fino al mese scorso avevo prurito, fitte, insomma dolori atroci e le assicuro che i miei tre parti e coliche renali non erano nulla a confronto, anche perchè poi prende la testa e diventa un ciclo continuo! ). Sono anche stanca e stressata, soprattutto perchè ad inizio anno alla mia primogenita di 20 anni stata diagnosticata una malattia degenerativa. Sicuramente questa infiammazione se cosi fosse è anche per questo. In attesa di risposta, i miei saluti Patrizia

Risposta del 29 agosto 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


I disturbi che descrive non sembrano dovuti a una infiammazione dell'ultimo tratto dell'intestino, cioè a una proctite, anche perchè non vede muco e il sangue occulto è negativo. È più probabile che provengano dalla zona del pregresso intervento. Dovrei conoscere il risultato della manometria rettale. credo che per una diagnosi precisa bosognerà aspettare la visita proctologica.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube