Referto eco

21 dicembre 2016

Referto eco




18 dicembre 2016

Referto eco

Buongiorno, sono un ragazzo di 35 anni, pratico sport, calcio e palestra. Il mio medico, a seguito di dolore allo sterno, probabilmente contrazioni esofagee, mi prescrive un ecocardio che qui di seguito vi descrivo:
VASO AORTICO radice 31 mm. , tratto ascendente 37-38mm
VALVOLA AORTICA: normale, normale Doppler
VALVOLA MITRALE: piccolo prolasso telesistolico del LA, lieve rigurgito, E/A 1, 5-DT 180 ms
VALVOLA TRICUSPIDE: lieve rigurgito, grad. VD-AD 20 mmHg, PAPs 25 mmHg
VERSAMENTO PERICARDICO: NO
MASSE ENDOCAVITARIE : NO
Atrio sinistro lievemente dilatato, lieve ectasia dell'aorta ascendente, non ipertensione polmonare, integrità del SIA.
Il medico dice di stare tranquillo e continuare la mia attività sportiva e di ripetere l'ECO fra due anni.
allora mi chiedo: perchè ripetere se devo stare tranquillo? sono molto preoccupato, grazie per la vs. gentile rispota. Cordiali saluti.

Risposta del 21 dicembre 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Il suo medico ha ragione: lei deve stare tranquillo perché, tutto sommato, l'ecocardiogramma descrive un cuore ai limiti di quelle che possono essere le varianti normali. Tuttavia il suo cuore non è perfetto: le due valvole, la mitrale (tra l'atrio e il ventricolo sinistri) e la tricuspide (tra l'atrio e il ventricolo destri) non sono a tenuta perfetta: quando i ventricoli si contraggono (la sistole) una piccola parte di sangue torna indietro. Per questo motivo l'atrio sinistro risulta lievemente dilatato. Quindi, nessuna paura, continui a praticare i suoi sport, ma tra qualche anno sarà opportuno fare un controllo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube