Reflusso gastroesofageo

05 febbraio 2006

Reflusso gastroesofageo




02 febbraio 2006

Reflusso gastroesofageo

soffro da qualche anno di reflusso gastroesofageo e mi curo con "lucen" (IPP). e mi trovo molto bene. Purtroppo ho un po' paura degli eventuali effetti collaterali e vorrei sapere se ci sono farmaci omeopatici o naturali che funzionino bene senza controindicazioni. Ringraziando porgo i piu' cordiali saluti.

Risposta del 05 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Il reflusso gastroesofageo è un sintomo e non una malattia, per cui va sempre curato chi provoca il regurgito, perchè è aumentata la produzione di acido nello stomaco, che eventualmente favorisce l'impianto dell'Helicobacter Pylori. La necessità di alcalinizzare per la presenza di una infiammazione cronica, attiva, persistente, subclinica, asintomatica, aumenta la produzione di acido nello stomaco, quindi reflusso, Gastrite, Ernia iatale ecc. . . . ; pertanto va cercta, un'altra è l'alimentazione, certi cibi favoriscono il reflusso e sono: la farina di grano, latte, pomodoro, cipolla, tutti i cibi spazzatura: quelli conservti, quattro salti in padella, merendine, briosches, patatine fritte, scatolette, tutti quei cibi che contengono conservanti, anche i olifosfati, che sono purtroppo ammessi; Una alimentazione con molte fibre derivanti da verdure fresche e cotte, cibi integrali, frutta, può facilitare l'alcalinizzazione e curare-prevenire tutti quei disturbi infiammatori dell'intestino.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Ultime risposte di Allergie

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa