Reni a ferro di cavallo

10 novembre 2004

Reni a ferro di cavallo




06 novembre 2004

Reni a ferro di cavallo

sono un ragazzo di 28 anni e sono nato con questa malformazione congenita:reni a ferro di cavallo e ipospadia. Per la seconda patologia ho eseguito vari interventi chirurgici tra cui l'ultimo nell'anno in corso di uretroplastica con prelievo di mucosa buccale. Le cause che mi hanno portato a quest'ultimo intervento erano frequenti infezioni alle vie urinarie. Oggi dopo tutto mi si è ripresentato il problema che io risolvo temporaneamente con l'assunzione di antibiotici. La mia domanda è se mai la patologia dei reni a ferro di cavallo possa influire alla presenza di queste infezioni e se in futuro possa causarmi altri tipi di disturbi. Grazie anticipatamente per la risposta.

Risposta del 10 novembre 2004

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


La situazione clinica che lei ha delineato è così complessa che è difficile darle una risposta solo sulle scarse indicazioni che lei può fornire attraverso una e-mail. Alle sue domande può rispondere purtroppo solo l'urologo che l'ha seguita in questi anni. Cordiali saluti.

Dott. giovanni beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)

Ultime risposte di Salute maschile

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa