Ricostruzione pelle sul capo

20 febbraio 2007

Ricostruzione pelle sul capo




18 febbraio 2007

Ricostruzione pelle sul capo

Salve, mio padre (ottantenne), operato venti giorni fa per un tumore della pelle sul capo (carcinoma squamoso moderatamente differenziato infiltrante sottocute e tessuto muscolare con margini laterali e bordo indenne), fra qualche giorno dovrà essere sottoposto nuovamente ad un intervento per la ricostruzione della pelle. Dall'operazione ad oggi si è recato ogni due/tre giorni per le medicazioni perchè vi era una fuoriuscita di liquido biancastro. Secondo lei l'intervento per la pelle deve essere effettuato subito? O, dato la fuoriuscita di siero, dovrebbe ancora aspettare? La ringrazio anticipatamente per la sua risposta e le porgo i miei distinti saluti.

Risposta del 20 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott. DANILO DE GREGORIO


Gentile utente, se il liquido è biancastro trattasi di fuoriuscita di pus, che necessita del trattamento antibiotico e di disinfezione locale per alcuni giorni per l'eradicazione dell'infezione. Se il liquido che fuoriesce è sieroso, è una reazione normale alla mancanza di cute, escissa con l'intervento, che necessita di cure e tolettature per alcuni giorni per fornire la giusta base dove far attecchire il tessuto di trapianto.

Nulla di grave, la saluto cordialmente.

Dott. Danilo De Gregorio
Casa di cura privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
PERUGIA (PG)

Ultime risposte di Chirurgia estetica


Vedi anche:


Ultimi articoli
Ustioni
29 agosto 2017
Patologie mediche
Ustioni
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube