Rigurgito

11 maggio 2012

Rigurgito




05 maggio 2012

Rigurgito

Buonasera, circa 10 anni fà ho subito una colicistectomia, ad oggi ho fatto 3 gastroscopie con varie cure. L'ultima gastroscopia (16 mesi fà) riportava: Esofago regolare per calibro, peristalsi e distensibilità all' insufflazione dell'aria. terzo distale un erosione minore di 5mm. Cardias incontinente. Cavità gastrica normale per forma, volume, peristalsi e distensibilità. La mucosa a livello antrale si presenta diffusamente iperemica. Si esegue prelievo biotico per esame istologico e ricerca dell'helicobacter Pylori (risultati negativi). Lago mucoso abbondante e verdastro per presenza di bile.
Piloro normocinetico e normoconformato. I e II duodeno normali. La diagnosi:gastropatia iperemica con incontinenza cardiale ed esofagite di quadro a sez. Los Angeles e reflusso duodeno-gastrico.
con cura Peptazol 40mg al mattino e Motilex prima dei pasti. Il medico curante per aumento della sintomatologia (sensazione di calore dalla bocca dello stomaco, acidità fino alla gola e bocca amara, difficoltà nel deglutire, sensazione di cibo in gola) mi ha dato Lucen 40 alternato a Lucen 20 e Noremifa dopo pranzo e cena.
Ho avuto un regime alimentare scorretto e ad inizio 2012 ho avuto una forte tosse stizzosa. Da 4 mesi sto' facendo una dieta adeguata perdendo 5 KG (oggi sono 95Kg) ed il Gastroenterologo mi ha dato Levobren per tre settimane al mese prima dei pasti, lucen 40 la mattina e Gaviscon tre volte al giorno ed ho alzato di 15cm il letto.
Nonostante cio' ho una sintomatologia che mi crea problemi nello svolgimento della vita. (la difficoltà a deglutire e la sensazione di cibo in gola sono spariti ma ho tutto il giorno acidità alla gola, sensazione di calore alla bocca dello stomaco, difficoltà a digerire, leggera tosse per schiarire la voce, bocca amara, rare fitte al collo e lingua bianca. E' opportuno fare altri esami o fare una nuova gastroscopia di controllo. Vi ringrazio anticipatamente per la risposta, sperando di eliminare qualche problema

Risposta del 10 maggio 2012

Risposta a cura di:
Dott. MAURIZIO QUATRINI


Ha fatto già tanto ma le consiglio ancora di fare un radiografico del tratto digerente prossimale per valutare deglutizione e reflusso effettivo. E' utile proseguire nella perdita di peso, fare pasti piccoli e assunti con calma e procinetici tipo domperidone 20 mg prima dei pasti, oltre ovviamente agli farmaci ed accorgimenti già in uso.

MQ

Dott. Maurizio Quatrini
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Medicina interna
Milano (MI)
Risposta del 11 maggio 2012

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


No, non serve un'altra gastroscopia. La cura è perfetta per curare l' Esofagite da reflusso. Ma per eliminare completamente i disturbi alla gola e la Tosse ( entrambi sono correlati al reflusso ), è necessario seguire la stessa terapia, ma con dose doppia dell'esomeprazolo ( 40 + 40 ) per almeno due mesi o poco più.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa