Rinite allergica da pollini

07 aprile 2008

Rinite allergica da pollini




04 aprile 2008

Rinite allergica da pollini

Gentile dottore, da diversi anni soffro di rinite da pollini nella stagione primaverile. Ho fatto i test e sono risultato positivo alla parietaria, ulivo e graminacea. Finora ho rifiutato il vaccino tradizionale perchè molti me lo sconsigliano. Però in questo periodo a partire da aprile sino a giugno ho parecchi problemi. Inizialmente ho i sintomi classici: starnuti continui, arrossamento agli occhi, ma dopo alcuni giorni smetto di starnutire e mi resta unicamente un forte e persistente intasamento nasale. Ho sentito parlare di una terapia alternativa a base di propoli. Può darmi indicazioni al riguardo o più in generale su cosa è consigliabile fare? Grazie

Risposta del 07 aprile 2008

Risposta a cura di:
Dott. RAFFAELE PASTORE


Non provi a fare nessuna terapia sul sentito dire. nel caso specifico la propoli può contenere deid erivati di piante che potrebbero peggiorare la sua allergia.
La terapia a cui lei deve sottopèorsi è di tipo integrato, in quanto in questa prima fase, sotto la guida di un medico esperto, dovrà seguire una terapia mista di rimedi convenzionali e non convenzionali per raggiungere la soluzione del problema.
Il problema che lei presenta non può giovarsi delle cure " fai da te ".

Dott. Raffaele Pastore
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
JESI (AN)

Risposta del 07 aprile 2008

Risposta a cura di:
Dott. GIAMPAOLO ADDA


gentile Signore, la allergia è un sintomo che fa supporre che il suo sistema immunitario è sbilanciato. Qualunque terapia dovrebbe quindi essere prescritta da un medico competente (vuoi allopatico vuoi omeopata). Nella preghiera del medico, scritta da Maimonide nel 1200 circa d. C. viene chiesto a Dio di fare in modo che i suoi pazienti restino lontano dai consigli delle vicine di casa. . . . . non pratchi mai terapia su consigli di chi non è medico. Per tornare al suo caso, le sarà di giovamento l'utilizzo di Galium Hell in gocce XV gtt due volte al giorno a digiuno e lontano dai pasti per almeno 90 giorni. Aumenti il cosumo di acqua semplice e si rivolga ad un medico di mediciina complementare per la risoluzione definitiva del suo problema. Cordialità Dr Giampaolo Adda MIlano

Dott. Giampaolo Adda
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
Specialista in Medicina dello sport
MILANO (MI)

Ultime risposte di Allergie

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa