Rinoplastica - setto nasale

28 luglio 2008

Rinoplastica - setto nasale




23 luglio 2008

Rinoplastica - setto nasale

Salve, da qualche anno soffro di una forte rinite vasomotoria, data da ipertrofia dei turbinati a causa del setto nasale deviato; gli sbalzi di temperatura, soprattutto in acqua, favoriscono un rigonfiamento dei turbinati nasali che però non trovano sfogo a causa dell'occlusione causata dal setto deviato. Questo è causa anche di una quotidiana mal respirazione soprattutto a letto. I medici ai quali mi sono rivolto hanno infine conlcuso che l'unica soluzione possibile sarebbe quella di un'operazione al setto riportartandolo in posizione; mi domandavo: è possibile combinare questo tipo di operazione con una rinoplastica estetica mutuando questa seconda operazione con la prima? Grazie anticipatamente Cordiali saluti F. V.

Risposta del 28 luglio 2008

Risposta a cura di:
Dott. ALESSANDRO ROMANO


veramente con una sintomatologia del genere, una correzione del setto non basta ma bisogna correttamete, dopo attente analisi con fibre ottiche, valutare la riduzione dei turbinati con laser-terapia e quanta porzione asportare (quindi attenzione allo specialista). non credo che dopo tutto questo si possa procederead una rinoplastica estetica per vari motivi. saluti

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Ricercatore
Odontoiatra
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)

Ultime risposte di Chirurgia estetica




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube