Risonanza magnetica rachide cervicale

01 dicembre 2006

Risonanza magnetica rachide cervicale




26 novembre 2006

Risonanza magnetica rachide cervicale

dopo alcune sedute di massaggi ho dovuto fermarmi in quanto colpito da forti dolori alla testa (parte sx). i dolori durano aramai da 2 mesi e spesso sono forti e mi impediscono di dormire. ho fatto la rsm e la risposta tra l'altro dice: tra c5-c6 e c6-c7 sono presenti fenomeni di spondilosi uncoartrosi ed artrosi interapofisaria che condizionano riduzione dell'ampiezza del canale vertebrale per stenosi acquisita cn impronta sul sacco durale, scarsa espansione della cisternaliquorale perimidollare anteriore ed impronta sul midollo stesso. le alterazioni artrosiche determinano anche stenosi dei forami di coniugazione corrispondenti, bilateralmente. i due dischi presentano riduzione dello spessore ed ipointensita' del segnale per disidratazione su base degenerativa con protrusione prevalente tra c6 e c7con ulteriore impronta sul sacco durale pur senza aspetti di focalita' Le chiedo cortesemente se i dolori alla testa possono essere causati da questa situazione e quali sono i rimedi. grazie

Risposta del 01 dicembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Si, quasi certamente. E quasi certamente vi è l'indicazione all'intervento chirurgico, la cui strategia operatoria va valutata dal neurochirurgo che consulterà
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
17 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
Disturbi dell'umore
13 febbraio 2020
Patologie mediche
Disturbi dell'umore
Vittime del web: stressati da facebook
13 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Vittime del web: stressati da facebook
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube