Risposta rm c.m.d.c

01 febbraio 2006

Risposta rm c.m.d.c




27 gennaio 2006

Risposta rm c.m.d.c

Ho appena ritirato la mia rm e nella risposta c'è scritto così: SEQUENZE Sagittale FGE T1, assiale SE T1 dopo m. D. C paramagnetico. In sede sovratentoriale si rilevano alcune aree di alterato segnale a carico della sostanza bianca biemisferica, le più voluminose localizzate in sede peritrigonale sn e nel centro semiovale dello stesso lato, con diametro massimo di poco superiore ad 1 cm, da riferire a placche di demielinizzazione. Alterazione di segnale di analogo significato anche a carico del tronco encefalico con coinvolgimento della porzione superiore del ponte e del peduncolo celebrale dx. Dopo somministrazione di m. D. C. paramagnetico le lesioni più voluminose descritte in sede sovratentoriale e quella in fossa cranica posteriore presentano un enhancement indicativo di una attività biologica della malattia di base. Modesto enhancement anche a carico di due ulteriori lesioni presenti nella sostanza bianca peritrigonale di entrambi gli emisferi cerebrali. Regolare lo spessore del corpo calloso. Atrofia cerebrale diffusa prevalentemente corticale. RACHIDE CERVICALE SEQUENZE Sagittale STIR, sagittale FSE T1 dopo m. D. C. In tutto il tratto cervicale la corda midollare presenta delle alterazioni di segnale riferibili a placche di demienilizazione. Dopo m. D. C. paramagnetico non si apprezzano significativi enhancement indicativi di una attività della malattia di base. Piccola ernia discale posteriore C5-C6 che impronta il sacco durale. Nella norma le dimensioni del canale rachideo e del sacco durale ai livelli esaminati. Mi potete spiegare in parole povere se mi devo preoccupare? Grazie.

Risposta del 01 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIORGIO BRUGHITTA


La sua RM indica la presenza di alterazioni infiammatorie della sostanza bianca (una delle componenti dei tessuti del suo sistema nervoso); alcune di queste alterazioni sono attive in questo momento.
Più che preoccuparsi, dovrebbe portare al suo neurologo le immagini.
Se l'esame è stato prescritto dal medico di famiglia, si faccia consigliare da lui. Penso che le consiglierà il centro per la diagnosi e cura delle malattie demielinizzanti più vicino.
Oggi esistono terapie molto efficaci.
Auguri.

Dott. Giorgio Brughitta
Casa di cura convenzionata
Specialista in Neurologia
Specialista in Radiodiagnostica

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa