Risultati spermiogramma

27 settembre 2017

Risultati spermiogramma




Domanda del 22 settembre 2017

Risultati spermiogramma


Buongiorno, vi elenco i risultati dell esame di mio marito fatto poichè siamo alla ricerca di un figlio da 1 anno. Lui ha 32 anni ed io 36. Astinenza: 5gg Coagulo: Assente Liquefazione completa: SI Colore: giallastro Viscosità: Normale Volume: 5ml PH: 8 Numero spermatozoi: 46x10milioni/ml Numero spermatozoi nell'eiaculato: 230 x10 milioni Motilità 60' -movimenti progressivi rapidi: 40% -movumenti progressivi lenti: 30% -Movimenti non progressivi: 1% -Immobili: 29% Motilità 120' -movimenti progressivi rapidi: 35% -movumenti progressivi lenti: 29% -Movimenti non progressivi: 0% -Immobili: 36% Agglutinazioni spontanee: NO Morfologia: forme normali : 82% forme anormali: 18% Eritrociti: Presenti Leucociti: assenti Cellule tonde: assenti Flora batterica: assente Cristalli: assenti Potete dirmi qualcosa? fino alla settimana prossima non ha possibilità di vedere un andrologo e siamo in ansia non capendoci un granchè. Grazie
Risposta del 27 settembre 2017

Risposta di ANDREA MILITELLO


Lo spermiogramma è buono, anzi anche troppo alte in percentuale le forme normali ( il che fa pensare che non rispettino le linee guida who 2010 ). In ogni caso anche l'età della donna è importante , dobbiamo riuscire entro un anno con metodi naturali

Dott. Andrea Militello
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Specialista in Andrologia
Roma (RM)

Il profilo di ANDREA MILITELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Salute maschile



Potrebbe interessarti
Attività fisica e calo del testosterone
Salute maschile
29 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Attività fisica e calo del testosterone
Tumori maschili, dieci regole per prevenirli
Salute maschile
17 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Tumori maschili, dieci regole per prevenirli