Risvegli nel panico di cui non ho memoria?

23 marzo 2016

Risvegli nel panico di cui non ho memoria?


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


20 marzo 2016

Risvegli nel panico di cui non ho memoria?

Salve, ho 19 anni quasi 20, e da maggio 2015 soffro di una cosa di cui ho paura: ho dei risvegli nel sonno, non sempre, che mi causano problemi. All'inizio mi svegliavo con sensazione di soffocamento, mi svegliavo chiamando mia sorella, con cui divido la stanza, dicendole di chiamare mia madre che non respiravo, ma dopo 30 secondi mi passava e mi riaddormentavo. Quest'estate non ho avuto episodi. A settembre, iniziata l'università, sono ripartiti gli attacchi sebbene rari. Il problema è che ora non ho memoria di questi episodi, se non qualche frammento ogni tanto. E non ho più sensazione di soffocamento bensì chiamo mia sorella gridandole svariate cose: l'altra volta lei mi ha detto che mi sono alzato in piedi gridando di non vederci più. Pensava lo facessi apposta (ma non sono un bambino quindi non faccio scherzi del genere) ma io non ho alcun ricordo di questo attacco, anche se lei sostiene che sembravo perfettamente cosciente. L'ultimo episodio, ieri notte, è stato quasi nitido: mi sono svegliato dicendo di non riuscire a trattenere l'urina e sono corso in bagno anche se poi, ritrovatomicsul water, e svegliatomi completamente, ho constatato di non avere urina da espellere. Cosa mi sta succedendo? Ho paura, ho pensato a delle crisi epilettiche notturne, che leggendo in rete ho visto portando a sensazione di soffocamento e deliri tipo i miei, tra l'altro in famiglia le abbiamo le crisi epilettiche perché mio zio durante la sua vita ha avuto una ventina di attacchi mentre era sveglio. Ma chiedo qui per avere un riscontro migliore. Può essere una cosa causata da qualche Ansia? So che una diagnosi via web non può sostituire quella reale ma è solo per avere una minima delucidazione fino a quando andrò a farmi vedere. . .

Risposta del 23 marzo 2016

Risposta a cura di:
Dott. MARCO PAOLEMILI


Non ricordare eventi che occorrono ad un risveglio, soprattutto quando improvviso, non la deve preoccupare perchè rientra nella normalità. Da come mi descrive questi episodi, sembra che si tratti di Ansia, forse anche di attacchi di panico notturni, che sopraggiungono nel sonno. Le preoccupazioni, i pensieri che abbiamo durante il giorno, ci accompagnano anche durante la notte e a volte qui si fanno più violenti. Sono disturbi che si possono trattare, le consiglio di parlare con uno psichiatra, per andare più a fondo in questa questione.

Dott. Marco Paolemili
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Ricercatore
Psicoterapia
Specialista in Psichiatria
Roma (RM)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Alzheimer: le farmacie amiche delle persone con demenza
Mente e cervello
12 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer: le farmacie amiche delle persone con demenza
Farmaco anti-Alzheimer, intervista a Luca Pani
Mente e cervello
11 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Farmaco anti-Alzheimer, intervista a Luca Pani