Rm rachide cervicale

19 febbraio 2007

Rm rachide cervicale




16 febbraio 2007

Rm rachide cervicale

Gentilissimo, ho da circa 1 mese un dolore persistente alla base del collo e alla spalla destra. visto che il dolore non passava, mi sono sottoposta ad una risonanza magnetica il cui risultato è stato il seguente: Il rachide cervicale è stato valutato utilizzando le tecniche Spin-Echo e FAST con rilevamento del segnale in T1 e T2. Sono state eseguite scansioni coronali, sagittali e assiali. Netta inversione cifotica del tratto esplorato, moderatamente stenotici i corrispondenti diametri sagittali del canale vertebrale e del sacco durale. Tutti i dischi cervicali sono degenerati, nettamente protruso all'indietro il disco C3-C4, C4-C5, C5-C6 e C6-C7 con impronta durale anteriore corrispondente piuttosto accentuata. In C4-C5 prevale il dannoanatomico sulla tasca radicolare C5 di destra mentre in C5-C6 e C6-C7 il contatto radicolare e bilaterale è simmetrico mentre il midollo non mostra alterazioni di segnale RM e carattere focale. Nessun'altra alterazione a livello cervicale, alle formazione anatomiche della cerniera cranio-cervicale ed encefalo-midollare ed ai primi metameri di rachide e midollo dorsale. Può, gentilmente, darmi una spiegazione e consigliarmi presso quale specialista rivolgermi? Grazie anticipatamente Cinzia

Risposta del 19 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott. ALESSANDRO BOLLANTI


cara utente
leggendo il referto mi sembra chiaro che dovrebbe rivolgersi ad un collega neurochirurgo
cordiali saluti

Dott. Alessandro Bollanti
Specialista attività privata
Specialista in Medicina dello sport
Specialista in Ortopedia e traumatologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa