Rnm encefalo

14 febbraio 2005

Rnm encefalo




03 febbraio 2005

Rnm encefalo

In riferimento alla Vs. risposta del Dott. marco trucco in data 22/01/05 relativa ad una precedente domanda su un referto di RNM su encefalo, vorrei chiedere ancora cortesemente come mai dell'ischemia di cui alla vs. risposta, il paziente non ha mai avuto ed ancora oggi non ha alcun disturbo o sintomo?Grazie

Risposta del 14 febbraio 2005

Risposta a cura di:
Dott. MARCO TRUCCO


La risposta voleva unicamente precisare in termini non tecnici il referto della Risonanza Magnetica. In effetti la domanda non conteneva alcun dato sulla sintomatologia del paziente (attuale o precedente) né il motivo per cui la RM era stata prescritta. Tutto era pertanto espresso in termini "eventuali".
La presenza di piccole ischemie come quelle descritte è un dato abbastanza frequente in un esame come la RM che è estremamente sensibile alle alterazioni di densità dei tessuti, in particolare di quello nervoso. Può quindi non correlarsi ad alcuna sintomatologia, né attuale né precedente.
Un'ischemia cerebrale di maggiori dimensioni può comunque passare inavvertita o dar luogo a sintomi non specifici, facilmente confondibili con altri disturbi (formicolii, capogiri, senso di "vuoto", malessere generale, magari in corso di patologia "simil- Influenza le"), a cui il paziente può non dare peso, magari di breve durata e a remissione completa o quasi. In effetti esistono degli infarti encefalici evidenziabili alla TAC o ancor più alla RM che non danno alcun esito.

Cordialmente

Dott. Marco Trucco
Specialista in Neurofisiopatologia
Specialista in Neurologia
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
PIETRA LIGURE (SV)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa