Sclerosi multipla

04 giugno 2005

Sclerosi multipla




23 maggio 2005

Sclerosi multipla

Mio figlio nel mese di febbraio dopo aver avuto un formicolio alla mano e al piede destro si è sottoposto ad una risonanza magnetica ed è stato riscontrato un focolaio nel talamo sinistro di natura demielinizzante. Ora a distanza di tre mesi ha ripetuto l'esame, dal quale risulta il restringimento del focoloio e dalla RM con contrasto risulta quasi inesistente. Gli è stata diagnosticatata comunque la sclerosi multipla, in quanto l'esame del liquor è alterato. Non ha più avuto alcun disturbo. Vorrei precisare che il formicolio avuto in febbraio è comparso lo stesso giorno in cui mio figlio, causa rottura di un tubo, era stato investito da un getto di colla acrilica nella parte destra, ed era riuscito a togliersela di dosso sono tre ore dopo. Può il corpo aver assorbito questa sostanza portando le alterazioni sopra descritte? Può una febbre molto alta per tre giorni dopo il rientro da un viaggio per lavoro in Tainlandia provocare le stesse alterazioni?

Risposta del 04 giugno 2005

Risposta a cura di:
Dott. EDOARDO GENTILE


Se vi è un'alterazione tipica del liquor, cioè le bande oligoclonali, insieme ai sintomi del paziente ed alla RMN encefalo positiva, la diagnosi di Sclerosi Multipla si fa con ottimo grado di certezza e nulla c'entra la colla, mentre la febbre potrebbe aver scatenato l'infiammazione che però già esisteva e si sarebbe presentata comunque prima o poi. Il fatto, comunque, che suo figlio abbia avuto solo sintomi sensitivi fa ben sperare che farà parte di quella maggioranza di pazienti che non saranno molto disturbati dalla malattia nella loro vita. Ovviamente, questa è una probabilità verosimile e non una certezza.

Dott. Edoardo Gentile
Casa di cura convenzionata
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)



Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Mente e cervello
15 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Mente e cervello
05 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello
Mente e cervello
24 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello