Sesso ed adolescenza

16 febbraio 2007

Sesso ed adolescenza




13 febbraio 2007

Sesso ed adolescenza

Ho un figlio di 16 anni, molto ma molto vivace fino all'età di 10 poi, con un cambiamento radicale, troppo calmo e timido. In prima elementare scambiava lettere d'amore e promesse di matrimonio con una compagnetta; da tre anni circa, leggendo il suo diario(anche se so che non si fa, ma una mamma per il bene del proprio figlio deve fare anche questo), ho scoperto che lui si sente Gay, anzi che si sente attratto dalle femmine e dai maschi e che è indeciso. TRAGEDIA! Non so cosa fare a chi rivolgermi mi sento impotente ed in colpa perchè non so come comportarmi. QUESTA SUA INDECISIONE mi lascia sperare che sia solo un problema psicologico. E' POSSIBILE? Lui non sa che io so. Intanto passa il tempo e non so cosa fare, so che devo stare attenta a non fare passi falsi. Vi chiedo cortesemente aiuto sono proprio disperata. Vorrei sapere se ci sono speranze e a chi posso rivolgermi. ( prov. CT)

Risposta del 16 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Nell'asolescenza è assolutamente normale che il maschio passi un fase di incertezza sessuale, che può assumere anche le caratteristiche dell'omosessualità. Si tratta di una fase di passaggio nella quale il maschio riorganizza la percezione di sè in vista della costruzione dell'identità adulta. Può anche accadere che in questa fase il maschio scopra di avere una attitudine omosessuale e che quindi si orienti definitivamente verso questo stile di vita affettiva. Non posso ovviamente dire a quale tipologia appartenga suo figlio. Però le raccomando di non farne una tragedia se suo figlio dovesse orientarsi verso l'omosessualità. Il concetto di maschile e femminile non è così rigido come si può pensare e ci sono omosessuali decisamente più "maschili" di tanti eterosessuali. Il suo delicato compito di madre è quello di accompagnare suo figlio verso l'identità sessuale che più lo farà stare meglio. L'importante è che suo figlio strutturi la sua personalità di persona e non si senta obbligato a seguire degli stereotipi. Spesso l'indecisione sessuale esprime una difficoltà a superare gli aspetti simbiotici dell'emotività. Di questo mi preoccuperei di più. Infatti per diventare adulti bisogna superare queste fantasie simbiotiche. L'identità sessuale è un problema che viene dopo.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
17 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
Disturbi dell'umore
13 febbraio 2020
Patologie mediche
Disturbi dell'umore
Vittime del web: stressati da facebook
13 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Vittime del web: stressati da facebook
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube