Setto nasale deviato e rinoplastica

14 luglio 2005

Setto nasale deviato e rinoplastica




09 luglio 2005

Setto nasale deviato e rinoplastica

Salve,
due anni fa ho subito un intervento al naso poiche'avevo grossi problemi respiratori. Il setto nasale era deviato e ho deciso anche di sottopormi ad una rinoplastica per migliorare l'aspetto estetico. Dopo un po'di tempo il risultato era ottimo: esteticamente il naso era perfetto e i problemi respiratori erano spariti. Ma da qualche mese ho notato una deviazione del naso (proprio come prima dell'operazione) e ho gli stessi problemi respiratori poiche'le narici non sono simmetriche ed il setto nasale e'di nuovo storto. Sono andata dall'otorino che mi ha operata e mi ha detto che dovrei rifare l'operazione, ma questa volta dovrebbe rompere l'osso che parte dal cranio. Secondo Lei, se subissi questo intervento e se tutto andasse bene, i miei problemi respiratori si sistemerebbero?
Grazie per l'attenzione

Cordiali saluti

Risposta del 14 luglio 2005

Risposta a cura di:
Dott. ALESSANDRO ROMANO


forse questo intervento sulla piramide nasale avrebbe dovuto farlo la prima volta dopo attenta anaslisi del caso. un secondo intervento dovrebbe forse farlo ma a costo quasi zero da parte del collega mi dispiace dirlo. Ma attenti non si può colpevolizzare il chirurgo senza prima avere avuto una accurata analisi del caso ed aver avuto una esauriente risposta in merito.

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)



Ultime risposte di Chirurgia estetica

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
L’autostima non è solo questione di rughe
Chirurgia estetica
25 maggio 2020
Notizie e aggiornamenti
L’autostima non è solo questione di rughe
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Chirurgia estetica
26 aprile 2017
Notizie e aggiornamenti
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”
Chirurgia estetica
18 marzo 2016
Notizie e aggiornamenti
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa