Sincope per iperteso

24 settembre 2015

Sincope per iperteso




20 settembre 2015

Sincope per iperteso

A seguito di un caso di sincope. Ho eseguito l'esame ECD TSA, questo il referto:
Distretto carotideo: a livello di entrambi gli emittenti carotidei si osserva la presenza di lesioni ateromasiche caratterizzate da ispessimenti intimali, tortuosità nel decorso delle CI, e placchette calcifiche determinanti a sinistra stenosi, calcolata sec ECST, di valore di circa il 60%, e a destra di circa il 50%, prive di ripercussioni emodinache significative, e con flussovelocitogrammi di aspetto regolare.

Distretto succlavio vertebrale: le arterie vertebrali sono state reperite in sede intertrasversaria; presentano flusso e diametro di norma. Parametri di flusso non alterati a livello delle arterie succlavie.

Sono fumatore. Cosa significa il referto ottenuto?!? Come mi dovrei comportare, quali sono le conseguenze e le cure per un caso come il mio?!?!

Rimango in attesa di vostro riscontro. Grazie

Risposta del 24 settembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Vi è un certo grado di aterosclerosi in entrambe le sue arterie carotidi, ma non tale da ridurre il flusso sanguigno verso il cervello. Quindi è poco probabile che la sincome sia correlata allo stato delle carotidi. Bisogna considerare altre possibili cause, eseguendo, eventualmente una risonanza o una PET cerebrale. Per una eventuale terapia, solo il suo medico può prescrivergliela.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube