Smorfia dolore accompagnato da rossore volto

07 gennaio 2015

Smorfia dolore accompagnato da rossore volto




06 gennaio 2015

Smorfia dolore accompagnato da rossore volto

5 anni fa mia suocera ha avuto un ictus; si è ripresa non perfettamente rimanendo quasi completamente afasica e con gamba e braccio destro non funzionanti. Dopo diversi mesi di fisioterapia e logopedia ha ripreso l'uso parziale degli arti, mentre pochi miglioramenti sul linguaggio (a mio avviso logopedista incompetente). La vita è proceduta in modo decente (camminava sostenuta e mangiava da sola, si metteva pure lo smalto alle unghie e dimostrava un discreto appetito) fino a giugno scorso; ricovero per sospetta sincope, riduzione pastiglia pressione per alzarla dato il caldo estivo, ritorno a casa e rapido decadimento con impossibilità camminare, inutilizzo mano sinistra, impossibilità masticare e deglutire cibi solidi.
Da metà novembre manifesta smorfie di dolore con rossori improvvisi del viso che durano alcuni secondi, ma non parlando non si capisce l'origine. In una occasione i malesseri sono stati più intensi ed è finita al pronto soccorso dove hanno fatto un clistere perché effettivamente era tre giorni che non andava di corpo.
Ha mangiato sempre di meno con conseguente sfasamento tempi di acquisizione pastiglie, prese anche male causa cattivo consiglio medico di famiglia che sosteneva potevano essere sminuzzate (grave errore su Keppra e Triatec) Ricovero il primo dell'anno a seguito di una crisi epilettica; attualmente è in fase di riabilitazione parenterale parziale perchè tutti i valori del sangue erano sballati causa forte deperimento.
Fremo restante che la diagnosi è molto complessa (anche se tutte le ultime tac non hanno dato segni di nuove ischemie, ma è attesa la risonanza a metà febbraio) le preoccupazioni sono le seguenti:
1. È possibile avere un così rapido decadimento della condizione fisica nei malati di ictus
2. Come si possono capire da che cosa dipendono i malori che provocano rossore del volto che continua ad avere in ospedale, nonostante gli evidenti segni di ripresa degli ultimi giorni e la regolarità nell'andare di corpo?
Grazie

Risposta del 07 gennaio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


È possibile avere dei peggioramenti improvvisi, perchè, per ipotesi, potrebbe avere avuto un successivo episodio di ischemia su intessuto cerebrale già leso. Il rossore al viso può essere un riflesso dovuto a un grosso, disagio o a un dolore. Bisognerebbe farsi spiegare l'origine a gesti.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube