Sonno

25 ottobre 2006

Sonno




22 ottobre 2006

Sonno

Salve! Ho 24 anni, sono una studentessa e trascorro normalmente giornate di studio piuttosto pesanti. Da circa due anni credo di avere qualche disturbo del sonno. Dormo mediamente 8 ore per notte, ma faccio molta fatica a svegliarmi: spengo e rimando la sveglia quasi del tutto inconsciamente; se decido di aspettare cinque minuti prima di alzarmi, mi succede di riaddormentarmi anche per un'ora. . . spesso devo costringere qualcuno a telefonarmi per riuscire ad "attivarmi" parlando. Insomma, rimango spesso in uno spiacevole dormiveglia in cui, interrompendo periodicamente il sonno con sveglie e squilli, ritorno ogni volta a continuare il sogno che stavo facendo e non riesco a svegliarmi, pur volendolo fare! come posso risolvere questo problema? e soprattutto: si tratta di una patologia?

Risposta del 25 ottobre 2006

Risposta a cura di:
Dott. MASSIMO MUCIACCIA


Se si escludono problemi di Depressione in atto, il disturbo potrebbe dipendere da una eccessiva frammentazione del sonno, in particolare della fase REM nel corso della notte oppure dal cosiddetto "spostamento di fase" del sonno: il sonno inizia in ritardo e conseguentemente permane una eccessiva sonnolenza diurna.
Un semplice accorgimento potrebbe essere quello di anticipare l'orario di addormentamento notturno oppure assumere per un breve periodo un integratore dietetico a base di melatonina.
Se il problema dovesse persistere nel tempo Le consiglierei di rivolgersi ad un neurologo e di effettuare una polisonnografia, indagine che permette di valutare diversi parametri del sonno normale o patologico.

Cordiali saluti.

Dott. Massimo Muciaccia
Medicina Territoriale
Specialista in Neurologia
BARI (BA)

Ultime risposte di Mente e cervello




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa