Sospetta coxalgia

16 novembre 2020

Sospetta coxalgia




12 novembre 2020

Sospetta coxalgia

Gentili dottori Vorrei chiedere un vs. parere in merito al mio bimbo di 19 mesi. Lunedì 2 novembre ha fatto la 3 dose di vaccino x il meningococco B. Per 48 ore non ha avuto nulla né febbre solo irritabilità ed era un po' più tranquillo del solito essendo un bimbo super vivace. Mercoledì ha iniziato a zoppicare leggermente e lo si notava soprattutto quando correva sembrava facesse fatica e avesse dolore nel appoggiare la gamba. Sapendo comunque che era normale avere del dolore anche perché per la prima volta ha avuto un livido nel luogo dell'iniezione, ho chiamato la pediatra che mi ha fatto dare della tachipirina per un paio di giorni per alleviare il dolore. Premetto che non ha tratto giovamento anche perché sembrava che a volte camminava bene altre volte faceva nuovamente fatica La cosa strana è che chiedendo al bimbo che per adesso non parla dove avesse la bua mi indicava non la gamba sinistra dove aveva fatto il vaccino ma la gamba destra. Oggi dopo la visita pediatrica il dottore dopo aver controllato le gambe le caviglie l'interno coscia e piegato le gambine per vedere se provasse dolore ha ipotizzato un versamento al livello delle membrane dell'anca (coxalgia) Ha raccomandato riposo e nel caso il bimbo provasse dolore del ibuprofene Volevo chiedere secondò voi a distanza di 10 giorni dal vaccino è probabile che sia un versamento scatenato dal sistema immunitario in seguito al vaccino ed è normale che il bimbo cammini /corri ancora con una specie di zoppia? Ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità

Risposta del 16 novembre 2020

Risposta a cura di:
Dott. PASQUALE D'AVINO


La coxalgia del bambino è spesso successiva a infezioni, è improbabile la correlazione con la vaccinazione, la terapia in corso è corretta. In caso di persistenza del problema andrebbe fatta una ecografia dell'articolazione.

pasquale d'avino
Medico Ospedaliero
Specialista in Pediatria
Napoli (NA)
Risposta del 16 novembre 2020

Risposta a cura di:
Dott.ssa BRUNA CAMMARATA


Gentile Signora

Per quanto riguarda la sua domanda il vaccino non é correlabile alla patologia descritta da suo figlio.
Buona serata

Bruna Cammarata
Specialista in Pediatria

Ultime risposte di Infanzia

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa