Sospetta ileite terminale non confermata

21 giugno 2015

Sospetta ileite terminale non confermata




16 giugno 2015

Sospetta ileite terminale non confermata

Ho Fatto una Tac All'addome completo per una sospetta Ileite terrminale, premetto che ultimamente il problema si sta alleviando per uso di prodotti per Ciliaci, i Sintomi che avevo fino a pochi giorni fa erano questi, (riassumo i 7 mesi)
inizio prurito anale veramente fastidioso, la notte aumentava
gorgoglii di pancia e stomaco senza dolori
diarrea emessa con aria colore marrone chiaro
mal di testa e ogni tanto bruciore di stomaco.
premetto che sono una persona che ha sempre mangiato mooolta pasta.
le analisi del sangue riguardante gli antiglutammati sono risultati negativi, però provando per 2 3 giorni il cibo per ciliaci mi accorgo di un gran miglioramento in primis nelle feci.
cmq l'esito della tac è questo:

Esame seguito in condizioni basali e dopo somministrazione di mdc, mirato allo studio dell'addome come da specifica richiesta.
non risultano apprezzabili distinte alterazioni densitometriche di natura focale nel contesto dei principali organi parenchimatosi addominali.
Milza accessoria di circa 16mm a sede perilare.
Simmetrica la fase urografica con opacizzazione di entrambi gli ureteri fino a livello degli sbocchi vescicali.
Regolare la morfologia di entrambi i surreni.
Prostata nei limii.
Vescica distesa indenne da aggetti.
Verosimile ispessimento parietale a carico dell'ultima ansa di tenue; necessaria correlazone clinica ed adeguati approfndimenti diagnostici.
Non risulta apprezzabile versamento libero endoperitonale.
Multipli linfonod con asse corto max subcentrimetrico risultano rilevabili nel contesto del ventaglio mesenteriale in assenza di distinte linfoadenomegalie.
Grazie Cordiali saluti, spero di avere una risposta piu chiara possibile

Risposta del 21 giugno 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La TAC non rivela altre patologie, al di fuori di un probabile ispessimento della parete dell' ultimo tratto dell' intestino tenue e la presenza di linfonodi, espressione di una infiammazione di quella zona. Quindi, come dice il radiologo, è necessario un approfondimento diagnostico con una colon-ileoscopia e relative biopsie per l' esame istologico. Si tratta solo di una infiammazione, ma è necessaria una diagnosi esatta sulla sua natura.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube