Sospetto linfoma?

14 novembre 2012

Sospetto linfoma?




11 novembre 2012

Sospetto linfoma?

L’esame è stato eseguito con acquisizione multislice prima e dopo somministrazione ev di mdc.
L’esame è stato refertato a monitor, utilizzando immagini ricostruite fino a spessori di mm. 2, 5 con immagini assiali, coronali e sagittali masterizzate su cd.
Cerebrale:
Nessuna alterazione delle parti visibili del cranio. Il IV ventricolo ha normale morfologia e dimensione ed è sulla linea mediana.
Il sistema ventricolare sopratentoriale ha normali dimensioni e non presenta dislocazione dalla linea mediana. Il parenchima cerebrale, le cisterne basali ed i solchi corticali hanno aspetto normale.
La somministrazione di mdc non mette in evidenza aree di incremento di densità aventi significato patologico. Collo:
Si documentano plurime linfoadenopatie, che presentano disomogenea impregnazione dopo mdc ev, a contorni sfumati e con carattere confluente, in sede sopraclaveare bilaterale ( livello IV ) che a destra convergono in una area di cm 2-2, 5 x cm 1, 5 circa di dimensioni e a sinistra presentano DM max sino a cm 1, 7. Evidente linfonodo iugodigastrico sinistro, che presenta impregnazione cercinata dopo mdc ev, di cm 1, 3 di DM max ( livello II B ).
Linfonodo verosimilmente reattivo in sede iugodigastrica destra di cm 1, 5 di DM. Non alterazioni tomodensitometriche del compartimento viscerale del collo.
Non si documentano alterazioni tomodensitometriche delle ghiandole salivari maggiori e degli spazi parafaringei.
Torace:
Si documentano plurime linfoadenopatie in sede ilo-mediastinica, molte delle quali presentano impregnazione disomogenea e centrale dopo mdc ev, con carattere confluente, riferibile in prima ipotesi a localizzazione di malattia linfoproliferativa.
Le linfoadenopatie più voluminose da prendere in considerazione in successivi controlli, sono così distribuite: - di cm 1, 4 e cm 1, 6 di DM in sede tracheo-esofagea superiore destra;
- nel mediastino superiore prevascolare, in una area complessiva di cm 6, 5 di DM trasverso x cm 3 di DM AP a destra e cm 4, 5-5 di DM AP a sinistra;
- nella loggia di Barety di cm 1, 6 di DM;
- in sede sottocarenale di cm 3, 5 di DM;
- in sede ilare destra di cm 2, 5 e sinistra di cm 2 di DM;
- in sede paraesofagea anteriore e inferiore sino a cm 1 di DM;
- in sede ascellare superficiale destra di cm 2 x cm 1, 2 di dimensioni;
- in sede ascellare profonda sinistra sino a cm 2 di DM max.
Si documenta sfumato addensamento parenchimale peri-ilare superiore a destra, da rivalutare dopo terapia (infezione opportunista? Localizzazione di malattia?). Non versamenti pleurici in atto.
Addome superiore e inferiore:
Si documentano alcune linfoadenopatie in sede lomboaortica sottorenale, sino a cm 1, 5 di DM trasverso.
Non alterazioni tomodensitometriche a carico del parenchima epatico e splenico, ove si eccettui la presenza di due piccole cisti semplici del lembo mediale del VI segmento e nel VII segmento epatico.
Colecisti alitiasica. Non dilatazione delle vie biliari intra- ed extraepatiche. Vena porta di calibro regolare. Pancreas di dimensioni ai limiti superiori della norma, con testa di cm 4 x cm 3 di dimensioni e spessore max del corpo e della coda sino a cm 3-3, 5. Surreni nella norma.
Reni a buona funzionalità escretoria, indenni da alterazioni tomodensitometriche.
Non segni di urostasi. Nella norma gli organi ed i piani adiposo-fasciali dello scavo pelvico con piccola cisti funzionale dell’ovaia sinistra. Non linfoadenomegalie pelviche.

Risposta del 14 novembre 2012

Risposta a cura di:
Dott. GIORGIO REGUZZONI


IL quadro Tac è patologico (tumefazione mediastinica di 6 cm+ linfonodi) e deve essere valutato in relazione ai suoi disturbi ed all'esame clinico. La natura della malattia può essere stabilita solo con una biopsia.

Dott. Giorgio Reguzzoni
Specialista attività privata
Specialista in Oncologia
Busto Arsizio (VA)

Ultime risposte di Tumori

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa