Stipsi molto ostinata!

21 settembre 2005

Stipsi molto ostinata!




17 settembre 2005

Stipsi molto ostinata!

Salve,
ho letto le varie risposte date ai vari utenti in merito all'argomento. Vorrei porre anch'io la mia domanda.
Sono una ragazza universitaria (23 anni ), all'età di 10 anni mi hanno operato d'urgenza per Appendicite acuta in peritonite. Dopo quell'episodio comunque ho sempre goduto di buona salute. Pratico il nuoto 2 volte alla settimana (lunedi e giovedi ); in giro per la città uso sovente la bicicletta o mi sposto a piedi. . . Insomma non mi considero pigra. Mi nutro regolarmente, sono di costituzione normale eppure da ormai 1pò di anni soffro di stipsi molto molto ostinata. Non riesco ad evacuare, se non mediante l'uso (haimè) di lassativi che con il tempo mi provocano assuefazione e mi costringono ad aumentare il dosaggio (nello specifico uso Verecolene C. M ). Se non mi stimolo con l'uso di farmaci arrivo anche a non evacuare per 15 giorni (! ).
Ultimamente (da 2 mesi) la situazione si è anche aggravata perchè durante l'atto della defecazione mi sanguina un pochino il sedere causandomi fastidio e bruciore.
Insomma alla mia stipsi pare non esserci rimedio, ho provato anche alcune diete consigliatemi dalla dietista per alleviare il problema ma nulla!
Vorrei cercare seriamente una soluzione. Cosa potete consigliarmi?

Risposta del 20 settembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. LUIGI GUACCI


Leggi la risposta che ho dato a una domanda simile del 5/9
Luigi Guacci

Dott. Luigi Guacci
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
Specialista in Medicina interna
ROMA (RM)

Risposta del 21 settembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO FANTIN


Ciao
prima cosa farsi vedere da un Gastroenterologo
per quanto riguarda i sanguinamenti potrebbero essere Emorroidi oppure ragadi ma va comunque fatta la visita.
Per quanto riguarda la stipsi va sicuramente indagata con qualche indagine (es. studio del tempo di transito, manometria anorettale).
Per i lassativi io di solito valuto caso per caso anche perchè ce ne sono molti e molti sono già stati provati (talvolta in modo non corretto). La dieta ha un suo ruolo ma anche questa deve essere indicata in modo corretto.

Ciao

Alberto Fantin
U. O. A. Gastroenterologia
San Bonifacio
Verona

Dott. Alberto Fantin

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa